Messina: “Pangos non il pilota giusto, Napier vuole tornare”

Dopo il periodo molto burrascoso per l’Olimpia Milano e un inizio di stagione davvero problematico, Ettore Messina ha ritrovato un pochino di sorrisi con la netta vittoria contro Valencia in Eurolega che però non basta. Oggi ha rilasciato ben due interviste a Corriere della Sera e Foglio per parlare degli argomenti più importanti e della situazione generale con anche parole forti.
Uno dei temi trattati, ovviamente, è quello di Kevin Pangos e del suo inizio di stagione deficitario dopo la scorsa annata:

Alla base di quest’inizio al di sotto delle attese c’è un peccato originale. Non abbiamo il pilota adatto per la nostra auto. Pangos non è l’uomo che può far giocare questa squadra e io non ho ancora trovato i correttivi giusti provando a semplificare il gioco, facendolo passare di più da due lunghi come Melli e Voigtmann che sono dei buoni passatori. Con un gioco più semplice perderemmo meno palloni, cosa che ci è costata tante sconfitte. Ammetto di aver sbagliato io la scelta, forse dovevo capirlo quando in America è passato dall’essere il secondo play di Cleveland a finire fuori squadra.

E dopo le parole del presidente Dell’Orco riguardo al rinnovo di Napier, la volontà della società di trattenerlo, ma le richieste troppo alte, è arrivato anche il clamoroso retroscena:

L’anno scorso con Napier abbiamo risolto la situazione a stagione incorso vincendo poi lo scudetto, ma quest’estate dopo averci detto che sarebbe rimasto ha alzato ancora le pretese. Eravamo già arrivati a offrirgli il triplo del suo ingaggio iniziale. Di più non potevamo fare e adesso lui continua mandare messaggi ai suoi amici dicendo che vorrebbe tornare. Il merito di Napier è stato quello di aver cambiato la personalità alla squadra”.

Se sulla questiona Pangos, non c’erano molti dubbi e ne abbiamo parlato anche nelle ultime due puntate di Backdoor Call, ora è arrivata un’ufficialità e ammissione di colpa prima per la scelta, che di per sé poteva essere corretta come idea, ma che poi si è rivelata deficitaria, con il vero problema del “peccato originale” di riconfermarlo.
Che ripercussioni avranno sull’ambiente queste parole di Messina? Probabilmente lo scopriremo già nella settimana del doppio turno di EuroLeague.

Simone Mazzola
Simone Mazzola
Ideatore di www.backdoorpodcast.com e giornalista per NBA ed NFL su Fox Sport, oltre che autore del libro American Dream -un infiltrato alle NBA Finals" e fondatore del canale YouTube SM Padel.