Milano ritrova la vittoria contro una Brindisi infortunata: le pagelle

Milano vince facile nel Palapentassuglia di Brindisi. La squadra di Messina trova una Happy Casa tutt’altro che happy, orfana di 4 giocatori importanti e in più senza il nuovo coach Sakota. Ancora tanti problemi in entrambe le metà del campo per Brindisi, che resta ultima in classifica. L’Olimpia torna a vincere dopo 4 sconfitte consecutive tra LBA ed EuroLeague. Finisce 57-87

Happy Casa Brindisi

Morris 5: tanta difficoltà, costretto a giocare ancora una volta fuori ruolo. Fatica a trovare il canestro (9/12 al tiro) e perde troppi palloni.

Mitchell 4,5: non si vede quasi mai quando è in campo. Appena 5 punti in 16′ di gioco.

Malaventura: sv

Buttiglione: sv

Guadalupi: sv

Sneed 6-: prova a dare il suo contributo ma la sua partita è condizionata sin da subito dai falli. Fatica anche lui a fare a canestro (2/9 al tiro) e sotto canestro subisce la fisicità dei lunghi di Milano.

Laszewski 4: anche per lui la partita è condizionata dal problema falli. Gioca 14′ e si aggrava di 5 falli facendo così tanta panchina.

Riismaa 6,5: ci mette tanta grinta e si fa valere soprattutto in difesa. Uno dei migliori in campo per Brindisi con 10 punti segnati e 5 rimbalzi recuperati.

Seck 5+: in mancanza di due lunghi fa il suo esordio stagionale, parte in quintetto in una partita molto complicata. Ci mette tanta grinta e forza di volontà, segna 3 punti e prende anche 3 rimbalzi.

Lombardi 7+: in questa partita così complicata per Brindisi lui è stato il migliore insieme a Riismaa. L’ultimo a mollare, tanta grinta e una solida difesa. Lotta sotto le plance, prende 7 rimbalzi e segna 10 punti.

Kyzlink 6+: il suo tabellino inganna mostrando solo 6 punti segnati ma anche lui ricopre un ruolo non suo, ovvero il play. Si butta su ogni pallone e sotto canestro lotta prendendo 7 rimbalzi.

Olimpia Milano

Lo 6: fatica ad entrare in partita e fa un brutto primo tempo. Molto meglio nella seconda metà di gioco.

Poythress 6: anche lui fa meglio nel secondo tempo di gara. Chiude con 11 punti e 4 rimbalzi.

Bortolani 6-: si vede poco in campo ma è comunque efficace. 11 punti in 16 minuti di gioco.

Tonut 7,5: migliore in campo con una partita ottima dal punto di vista offensivo, molto preciso al tiro nelle conclusioni individuali e gioca bene anche con i compagni. Chiude con 16 punti e 4 rimbalzi.

Melli 6,5: sotto canestro fa valere tutta la sua fisicità e soprattutto l’esperienza contro un Laszewski ancora inesperto del campionato italiano. Prende 7 rimbalzi, subisce tanti falli e segna 5 punti.

Kamagate 6,5: lungo molto atletico e possente sotto le plance, molto bene a livello offensivo ma anche in difesa.

Ricci 6: quando entra in campo fa il suo ma trova comunque poco spazio sul parquet.

Flaccadori 5: fatica a mettersi in mostra, commette troppi errori in attacco e forza qualche tiro di troppo.

Hall 6: prestazione sufficiente, si vede poco e si prende poche responsabilità.

Caruso: sv

Shields 6,5: nel primo tempo segna canestri importanti che spezzano le gambe a Brindisi quando prova a riavvicinarsi nel punteggio. Riposa nella seconda metà di partita.

Voigtmann 4: non entra mai effettivamente in partita. Solo 6′ e tutto il secondo tempo in panchina.