Minnesota Timberwolves in vendita: Kevin Garnett possibile acquirente?

309

Mentre in quel di Orlando i preparativi si intensificano sempre di più in vista della ripartenza, una franchigia non coinvolta nella bolla apprende notizie importanti in merito al proprio futuro. Si tratta dei Minnesota Timberwolves, i quali sarebbero stati messi in vendita dal proprio proprietario, Glen Taylor. La squadra, che non ha mai vinto un titolo NBA e negli ultimi anni è andata incontro ad alcune scelte sbagliate, è sotto la stessa proprietà dal 1994. Adesso il prezzo di acquisto si aggirerebbe attorno agli 1,2 miliardi di dollari ed è davvero arrivato il momento di cambiare aria. Per farlo, il primo a farsi avanti, com’era successo in passato, è stato Kevin Garnett, leggenda che ha legato il suo nome al team per 14 anni durante la sua carriera. A riportarlo è stato Shams, che ha riferito dell’interessamento del giocatore e della sua cordata.

All’uscita di questa notizia, in molti hanno pensato ad un ricollocamento della sede dalla franchigia, con l’ipotesi Seattle saltata fuori immediatamente, visto che era stato lo stesso Garnett a parlarne tempo fa. Tuttavia, a quanto emerso, per Taylor, che avrebbe diverse offerte sul tavolo, la priorità sarebbe lasciare la franchigia a Minnesota, decisione che KG seguirebbe, per via del suo amore verso la città. In realtà, i rapporti tra i due non sarebbero proprio idilliaci, anzi, Kevin, tempo fa, ha rinunciato al ritiro della propria maglia a causa dei dissidi avuti con la società all’epoca del suo addio. In ogni caso, The Big Ticket ha chiarito molti dettagli sul suo profilo Twitter, ribadendo il suo attaccamento verso Minnie e la sua volontà di acquistare la franchigia per fare del bene alla gente che è stata sua dal 1995 al 2007 (e nella stagione 15/16, ndr), sebbene questo significhi collaborare con Glen Taylor.

Inoltre, nel pacchetto di vendita di Minnesota ci sarebbero anche le Lynx, affiliate in WNBA del team maschile, squadra in cui milita la nostra Cecilia Zandalasini. Tra gli avversari di Garnett nella corsa all’acquisto, ci sarebbe il proprietario dei concittadini del football, Zygi Wilf, owner dei Vikings di NFL.

La sensazione e la certezza è che Glen Taylor abbia fatto il suo tempo e che non si sia creato una schiera di ammiratori nel Minnesota. Le perplessità un minimo riguardano Kevin Garnett, che sicuramente agirebbe in buonissima fede, ma che non gode di buona reputazione come tutti gli ex-giocatori che provano a mettersi dietro la scrivania. Ovviamente questo sarà tutto da vedere, nel frattempo attenderemo di sapere come si evolverà la cessione del club.