Mirotic: il Barcellona paga per evitare le vie legali

1090
Mirotic

Il mercato estivo è entrato nel vivo e nelle scorse settimane non sono mancate firme a sorpresa o trattative attorno a cui si sono scatenati i più disparati rumors. Nella storia recente di Eurolega, tuttavia, nulla raggiunge il livello di speculazione attorno a quello che fu il dilemma Nikola Mirotic nella passata stagione. La separazione del giocatore dal Barcellona fu infatti qualcosa di totalmente inaspettato, su cui si scatenarono indiscrezioni a non finire. Conversazioni non solo su quale sarebbe potuta essere la sua prossima squadra, ma anche su come si sarebbe risolto il rapporto contrattuale tra le parti.

Nikola Mirotic aveva un contratto valido fino al 2025 con i blaugrana, ma le parti non trovarono mai un accordo per risolverlo. Il montenegrino chiedeva infatti che il Barcellona pagasse quanto ancora doveva essergli retribuito da contratto, richiesta che gli spagnoli non accolsero con piacere. Stesso problema per Cory Higgins, che aveva un contratto fino al termine del 2024 ma fu rilasciato anticipatamente dalla società.

Ebbene, secondo quanto riportato da Encestando, le varie parti in causa avrebbero trovato un accordo extragiudiziale. Il Barcellona voleva a tutti i costi evitare che i giocatori prendessero le vie legali, facendo un deciso passo verso il pagamento di quanto pattuito inizialmente con i giocatori. In particolare, fonti vicine a Mirotic e un portavoce del club blaugrana, affermano che l’accordo con Mirotic sia imminente. Il giocatore riceverà un pagamento di 20 milioni di euro, suddiviso in rate dilazionate nei prossimi quattro o cinque anni.

Per quanto riguarda Higgins, invece, il portale spagnolo parla di accordo ancora da trovare ma trattative molto avanzate. Higgins avrebbe dovuto percepire 3.1 milioni di euro in questa stagione, e con ogni probabilità il Barcellona pagherà questa quota per evitare il processo legale. Si chiude così una questione che aveva tenuto banco per molto tempo nella scorsa estate, con i giocatori che (a ragione) otterranno quanto gli spagnoli avevano precedentemente promesso.