Nazionale: le reazioni alla qualificazione per i Mondiali 2023

94

Ieri, dopo una partita al cardiopalma, è arrivata la qualificazione dell’Italbasket ai Mondiali 2023. Grazie alla vittoria sulla Georgia, gli Azzurri potranno affrontare le prossime gare contro Ucraina e Spagna senza preoccupazioni e iniziare a prepararsi mentalmente per il viaggio in Asia dell’anno prossimo. Un esito che non si può mai definire scontato quello raggiunto dall’Italia, nonostante un girone più che abbordabile. Di conseguenza, ieri è scoppiata la gioia dentro il campo e fuori, da parte di addetti ai lavori e non. Guardiamo insieme, quindi, qualcuna delle reazioni che hanno fatto seguito al traguardo raggiunto dalla squadra di Pozzecco.

Partiamo proprio dal coach italiano. Ormai conosciamo bene il Poz, famoso per le sue reazioni poco moderate, se così possiamo definirle. Dopo il fischio finale, l’ex assistente di Messina si è buttato in mezzo al campo abbracciando i propri giocatori, e ha fatto continuare la festa anche negli spogliatoi (in mutande). Pozzecco non si è trattenuto neanche in conferenza stampa, dove ha manifestato tutto il proprio attaccamento a questo gruppo. Nel bene o nel male, che questi suoi atteggiamenti piacciano o infastidiscano, l’Italia ha in panchina un leader assoluto, e per cui i suoi giocatori sono pronti a combattere. Queste sono state le sue parole:

Abbiamo giocato bene, amo i miei giocatori. Vanno sempre oltre i loro limiti, lo avevano già fatto con la Spagna e agli Europei. Giocano e creano emozione, non mollano mai, lottano e giocano sino alla fine. Hanno meritato la vittoria e il Mondiale. Grande merito allo staff, che ha preparato una difesa così contro Shengeila, uno dei migliori giocatori d’Europa. Hanno mostrato carattere, sono come degli eroi visto che hanno raggiunto il Mondiale. Ora ci vediamo in Asia

In conferenza stampa, Pozzecco ha inoltre dedicato la vittoria al presidente Petrucci “che la merita più di tutti”. Il presidente della FIP, ovviamente, non si è potuto esimere dal congratularsi con la Nazionale per l’obiettivo raggiunto. Queste le sue parole, rilasciate sul sito federale:

Dedico questa qualificazione al Vice Presidente Vicario della FIP Gaetano Laguardia. Ho seguito vicino a lui gli ultimi 5 minuti della gara e sono certo che sarebbe stato felicissimo per questo risultato.

Anche stasera la squadra ha mostrato carattere e determinazione. Andiamo al Mondiale meritatamente. Complimenti al C.T. Pozzecco, a tutto lo staff e a tutti i ragazzi che si sono avvicendati in queste finestre. È una bella giornata per il nostro basket.

Non sono mancate, ovviamente, le reazioni anche da parte dei giocatori stessi sui social. Da segnalare quella di Marco Spissu, che tra la fine di Eurobasket e queste due gare di qualificazione ha rappresentato cuore e anima di questa nazionale. Anche nel finale di ieri sera, così come già successo contro Serbia, Francia e Spagna, le sue triple sono state fondamentali.

Una gioia mondiale, quella dell’Italia, che non si è fermata ai soli presenti in campo ma è stata festeggiata anche e soprattutto dagli assenti. Primo fra tutti Danilo Gallinari, costretto a osservare tutto questo da fuori per via dell’infortunio. L’ala dei Celtics ha espresso tutta la propria felicità tramite i social, per una vittoria che gli darà la possibilità (se tutto va bene) di giocare un altro Mondiale.

Così come Gallinari, ai prossimi Mondiali con ogni probabilità ci saranno gli “uomini Olimpia” della Nazionale, Nicolò Melli e Gigi Datome. Più calma e moderata, un po’ come sempre, la reazione del capitano dell’Olimpia, mentre il capitano dell’Italbasket non si è trattenuto.

I festeggiamenti, in definitiva, non si sono sprecati dentro e fuori dal campo. Adesso per gli Azzurri arriva un periodo di meritato riposo, con l’obiettivo di prepararsi in visto dei prossimi Mondiali. E chissà che, nelle battaglie che l’Italia dovrà affrontare tra Filippine e Giappone, non ci sarà anche un’arma in più nell’arsenale di Gianmarco Pozzecco. Noi ti aspettiamo, Paolo.