NBA, Anthony Davis da paura: nessuno come lui nella storia

139
LeBron James e Anthony Davis

Per trovare l’ultimo giocatore dei Lakers capace di concludere una partita con almeno 25 punti e 25 rimbalzi bisogna risalire fino al lontano 2004 e scomodare un certo Shaquille O’Neal. Questa notte è stato Anthony Davis a riuscirci, aggiungendo a questa incredibile statline (“linea statistica”, ovvero il tabellino del giocatore) anche 7 recuperi e 5 assist, diventando il primo giocatore di sempre a chiudere una partita con almeno 25 punti, 25 rimbalzi, 5 recuperi e 5 assist.
Se si considerano invece solamente le voci di punti rimbalzi e assist, Davis entra in gruppo di élite composto da solo 8 giocatori in tutta la storia dell’NBA.

La notte dei Lakers

La notte dei Lakers era già cominciata nel migliore dei modi possibili grazie alla sola presenza di LeBron James, su cui vertevano non poche preoccupazioni a causa dell’infortunio alla caviglia della settimana scorsa che lo aveva costretto a saltare la partita contro Milwaukee e che gli da noie ormai da un po’ di mesi. Nonostante fosse appena rientrato, James ha comunque tenuto il campo per ben 38 minuti, andando anche vicino ad una tripla doppia grazie ai suoi 29 punti, 8 rimbalzi e 9 assist. Niente male come rientro dall’infortunio.

Ci ha pensato Anthony Davis a dargli manforte specialmente nel secondo tempo, quando i Lakers hanno definitivamente azzannato la partita: 21 dei 25 rimbalzi totali di AD sono arrivati fra terzo e quarto quarto. L’allungo definitivo è arrivato nell’ultima frazione, quando i Lakers hanno chiuso i conti grazie ad un parziale di 29 a 17.

Arriva così una vittoria fondamentale in termini di classifica per i Los Angeles Lakers: i giallo-viola sono noni ad ovest e quindi in piena zona play-in, tuttavia sono a due sole gare di distanza dai Phoenix Suns sesti in classifica (ricordiamo che le prime sei classificate hanno diretto accesso ai playoff, mentre le squadre dalla settima alla decima dovranno prima disputare il torneo del play-in). Intervistato dopo la sua prova magistrale, anche Davis ha sottolineato l’importanza di una vittoria come quella di stanotte arrivata contro i Timberwolves, squadra dei piani alti ad Ovest che dopo la perdita di Karl Anthony Towns rischia di vivere un momento davvero difficile, come dimostra la perdita del primo posto in classifica arrivata dopo il suo infortunio.