NBA: Clippers rimonta da -31, notte da record per Phila

Clippers

Se la domenica di playoff aveva un minimo ristabilito le gerarchie con le vittorie interne, ora inizia la settimana dopo le gare uno e a una preventivabile rivincita si accoda una delle più incredibili vittorie dell’era recente.

51 E FINE DELLA PAURA

Dopo una bruttissima prova in gara 1 i Sixers dovevano per forza rispondere presente nel secondo atto della serie contro dei Nets evidentemente in gas. Tutto quello che non era riuscito a ripetizione nel primo atto, sembra un bicchiere d’acqua fresca in gara due per i padroni di casa che lasciano da parte il Simmons abulico e a tratti indisponente per far posto a una tripla doppia, trovano le buone prove da JJ Redick e Tobias Harris dopo la siccità di gara uno e recuperano ai propri livelli Joel Embiid.
In verità i Nets non entrano in campo a fare la vittima sacrificale nel secondo atto e giocano un ottimo primo tempo andando al riposo sotto di una sola lunghezza, ma è il terzo quarto a seppellire il match sotto una scarica di punti quasi inaspettata. Sono 51 quelli messi a segno da Phila che pareggia il record nei playoff appartenente al quarto periodo dei Lakers contro i Pistons nel lontano 1962. I Nets tirano 1-8 da tre con tre perse e lì si scava il solco che sarà impossibile da recuperare.
Brooklyn nonostante questo è esattamente dove voleva essere e dopo tanti soldout sul finire della regular season, stanno vedendo i prezzi dei loro ultimi biglietti rimanenti salire alle stelle e per le due gare casalinghe sarà una vera e propria madness.

DA -31 I CLIPPERS CHOCCANO I WARRIORS

Lo avevamo detto in sede di preview che l’unico modo per i Warriors di complicarsi la vita sarebbe stato quello di specchiarsi troppo nella propria bellezza…certo non avremmo mai pensato sarebbero arrivati a tanto. Il primo tempo dei campioni in carica è un trattato di basket che non ammette repliche con i Clippers in balìa degli eventi e i padroni di casa in completo controllo. Il vantaggio tocca il +31 e nessuno ha anche solo il minimo dubbio di poter perdere questa partita, tranne la voglia di stupire dei Clippers che rimontano incredibilmente segnando 85 punti nel secondo tempo e gestendo il finale come meglio non si potrebbe. Lou Williams risponde a Curry con un paio di zingarate, ma quando tutta la difesa lo aspetta per il canestro del sorpasso, coinvolge i compagni e Alexander serve la tripla aperta a Shamet del 133-131 nell’incredulità generale. Curry va lungo sulla tripla del controsorpasso, Harrell è glaciale dalla lunetta e uno dei più incredibili comeback della storia dei playoff è servito: 1-1 ed ennesima impresa Clippers.