NBA Free Agency, Thompson ai Mavs? Rinnovi per Maxey e Tatum

32

Dopo i fuochi d’artificio del primo giorno di NBA Free Agency, anche nella secondo giornata non sono mancati i colpi a sorpresa. Oltre a giocatori che cambiano squadra, anche tanti annunci di estensioni contrattuali per colonne portanti di diverse franchigie. Andiamo a scoprire le novità più importanti.

Thompson da Doncic?

Che la storia tra Klay Thompson e i Golden State Warriors fosse arrivata al capolinea, era ormai cosa fatta. Solo che Klay, per monetizzare il più possibile, non esplorerà la free agency ma bensì sarà coinvolto in una sign-and-trade che lo porterà ai Dallas Mavericks per formare un trio di esterni super con Doncic e Irving.

Uno scambio che, giocoforza, dovrà coinvolgere più squadra, come riferito da Adrian Wojnarovski. L’insider NBA ha anche riportato la cifre dell’operazione per Dallas: Thompson dovrebbe firmare un contratto da 3 anni a 50 milioni di dollari, con player option sull’ultima annualità.

Hartenstein a OKC

Gran colpo degli Oklahoma City Thunder che si assicurano le prestazioni del centro ex Knicks Isaiah Hartenstein. Il centro, messosi in grandissima evidenza anche nei playoff, firma per 3 anni a 87 milioni di dollari. Cifra impossibile da pareggiare per la franchigia della Grande Mela, che avrebbe potuto offrire solo 72.5 milioni in 4 anni.

Hartenstein potrebbe quindi essere il cambio di Holmgren oppure giocare insieme alla prima scelta assoluta del Draft 2022.

Harris torna ai Pistons

Tobias Harris torna a Detroit. Dopo 6 stagioni in maglia Sixers, l’ala del Michigan torna ai Piston, franchigia con cui ha giocato nel biennio 2016-2018. Per Harris un ricco contratto da 52 milioni in 2 anni. A Detroit Harris avrà un ruolo da chioccia per il giovane gruppo che Trajan Langdon sta costruendo. Un ruolo che dovrà ricoprire in campo e negli spogliatoi.

Maxey rinnova con Phila

Come prevedibile, i Sixers non si sono fatti scappare l’occasione di blindare Tyrese Maxey. La guardia 23 enne del Kentucky ha firmato un’estensione contrattuale da circa 204 milioni per 5 anni, il massimo salariale che la franchigia potesse offrirgli. Con Joel Embiid e Paul George costituirà il perno della nuova squadra.

Tatum e White restano a Boston

Jason Tatum diventa il giocatore più pagato nella storia della NBA. I Celtics hanno raggiunto un’intesa per il rinnovo della loro stella che percepirà una cifra monstre di 314 milioni di dollari in 5 anni. La notizia è stata riportata da Shams Charania e fa di questo accordo il contratto più ricco della storia.

Dopo l’estensione di Tatum, arriva anche quella di Derrick White. I Celtics hanno deciso di rinnovare la guardia, protagonista della stagione che ha portato i bostoniani al titolo NBA. Secondo quanto riferisce Adrian Wojnarovski, il nuovo contratto sarà di 4 anni per 125.9 milioni di dollari con player option. Un bel sollievo per la dirigenza dei Celtics, che vedeva nel rinnovo di White una priorità.

Stefano Sanaldi
Quello con la palla a spicchi è stato amore a prima vista. Una volta appese le scarpe al chiodo, ho deciso di allenare le nuove generazioni per rimanere in questo fantastico mondo. E poter scrivere di pallacanestro è un piacere e un onore.