NBA: il punto sugli infortuni fra James, Curry, Wemby e Towns

161
James Wembayama Curry Towns

É stata una settimana complicata in NBA dal punto di vista clinico e per quel che riguarda gli infortuni. Alcuni nomi di spicco si sono aggiunti ad una lista di infortunati che al suo interno presentava già nomi di spessore, Joel Embiid su tutti. Solo questa settimana sono dovuti passare dall’infermeria e ci dovranno rimanere, per tempi più o meno lunghi Stephen Curry, Victor Wembanyama, LeBron James e Karl Anthony Towns.
Facciamo quindi rapidamente il punto sulle loro situazioni.

LeBron James

É comprensibile avere alcune magagne alla ventunesima stagione in NBA, tuttavia il problema alla caviglia di LeBron è decisamente di più di un semplice fastidio. Il dolore alla caviglia sinistra disturba James ormai diversi mesi e sta preoccupando sempre di più i Lakers, specialmente dopo la prematura uscita dal campo nella partita di mercoledì contro i Kings.
Questa notte il miglior marcatore NBA di tutti i tempi non è sceso in campo coi suoi Lakers nella sfida contro i Milwaukee Bucks di Giannis. Una sfida che ha portato un’importantissima vittoria per la franchigia giallo-viola, che rimane però preoccupata per la situazione di LeBron, soprattutto per l’impossibilità di prevedere dei tempi per il rientro vista l’intensità del dolore come ha affermato coach Darvin Ham.

Stephen Curry

Quello fra Curry e le caviglie è sempre stato un rapporto molto complicato. Durante la sua carriera Steph ha dovuto sopportare innumerevoli infortuni alle caviglie e, nonostante le numerose riabilitazioni, questa settimana ha avuto l’ennesima distorsione durante la partita contro i Bulls.
I tifosi di Golden State possono comunque tirare un sospiro di sollievo poiché, come anticipato da ESPN, Curry si è già sottoposto alla risonanza magnetica, la quale ha dato esito negativo. Per Curry si parla quindi di uno stop di non più di qualche partita.

Victor Wembanyama

Altro infortunio, altra caviglia. Questa volta quella di Victor Wembanyama. Durante il secondo quarto della partita contro gli Houston Rockets (in cui Alperen Sengun ha messo a segno il proprio career high) Wemby ha avuto a che fare con una distorsione alla caviglia che non gli ha impedito di portare a termine la gara, ma che lo ha costretto a saltare la sfida contro i Sacramento Kings di giovedì notte. La speranza in casa Spurs è quella di riaverlo disponibile per la gara di lunedì contro gli Warriors.

Karl Anthony Towns

Veniamo ora alla situazione che preoccupa di più fra gli infortuni di questa settimana: quella di Karl Anthony Towns. Il lungo dei Timberwolves ha saltato la gara contro i Pacers per quello che inizialmente era un “fastidio al ginocchio”, fastidio che si è poi rivelato essere un menisco rotto e che avrà quindi bisogno di essere operato. Per Minnesota si prospettano quattro settimane (minimo) davvero difficili: dovranno difendere il primo posto ad Ovest dalle grinfie dei Thunder, dei Clippers e dei Nuggets, i quali hanno addirittura cancellato la canonica visita alla Casa Bianca da campioni NBA per concentrarsi al meglio sulla fine della stagione regolare.
La speranza per i Timberwolves è che KAT sia pronto e sano già per il primo turno dei playoff, sperando intanto di essersi qualificati nella migliore delle posizioni difendendo con i denti il primo posto ad Ovest ma rimanendo con la testa sulle spalle (o sul ferro, come fa Anthony Edwards).