NBA: Jokic ancora incontenibile, Golden State al tappeto

208
Jokic

Quarto scontro stagionale fra Golden State Warriors e Denver Nuggets e quarta vittoria per la squadra guidata da Nikola Jokic, che ancora una volta al Chase Center ha messo in piedi una prestazione incredibile.
Questa volta non è stato necessario un buzzer-beater assurdo da metà campo per chiuderla, ma una tripla doppia da 32 punti, 16 rimbalzi e 16 assist. Per Jokic è la terza tripla doppia consecutiva dopo il ritorno dall’All-Star break, nonché la diciottesima stagionale.

Klay non basta

In una serata no di Curry, chiusa comunque con 20 punti ma tirando 1/10 dall’arco, non è bastato un grandissimo avvio di partita di Klay Thompson. La guardia di GS ha messo a segno 16 dei suoi 23 punti nel primo quarto aiutando gli Warriors a raggiungere un vantaggio addirittura di 16 punti nel secondo quarto. Denver ha però chiuso il primo tempo della gara con un parziale di 14-0 che gli ha permesso di arrivare in controllo nella seconda frazione della partita e di tenere a distanza gli Warriors, grazie anche a un ottima gestione del finale, dove i Nuggets dimostrano sempre di aver un serbatoio di giocate davvero ampio e difficile da affrontare.

Jokic supera Wilt

Questa per Jokic è la terza tripla doppia in carriera da 30+ punti, 15+ rimbalzi e 15+ assist, che gli permette di superare anche Wilt Chamberlain in questa particolare classifica. Ma soprattuto permette ai suoi Nuggets di rimanere agganciati ai piani alti della classifica ad Ovest, dove la situazione è molto più contesa rispetto all’Est: nella Western Conference sono i Minnesota Timberwolves a guidare la classifica a 6.5 vittorie di distanza dai Suns, sesti in classifica; ad Est invece sul gradino più alto ci sono i Boston Celtics, a 7.5 vittorie dai Cleveland Cavaliers secondi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Bleacher Report (@bleacherreport)