NBA Play-in 2024: cos’è, come funziona e chi si qualifica ai playoff

299
play-in
Il tabellone del play-in tournament 2024.

Dopo aver visto nella giornata di ieri i primi abbinamenti dei Playoff NBA 2023-24, andiamo oggi vedere quali accoppiamenti ci aspettano invece ai play-in, da cui usciranno le ultime quattro squadre qualificate ai playoff. Come sappiamo, i posti a disposizione sono due per ciascuna conference, uno dei quali verrà assegnato dopo la prima partita, mentre l’altro sarà conteso fra la vincente della seconda partita e la perdente della prima.
Andiamo quindi adesso a scoprire quali sono le contendenti di questi quattro posti, con alcuni nomi grossi fra i candidati, sia a Est che a Ovest.

Il format e i partecipanti

Le squadre candidate sono quattro per ciascuna conference e sono quelle classificate dal settimo al decimo posto: ad Est sono Sixers, Heat, Bulls e Hawks, mentre a Ovest troviamo Pelicans, Lakers, Kings e Warriors.
Il format del play-in tournament prevede che la settima e l’ottava classificata si scontrino in una partita, la cui vincente sarà la prima qualificata ai playoff (che sarà accoppiata con la seconda classificata nella stagione regolare). La nona e la decima classificata si sfidano poi fra di loro, con la perdente che sarà eliminata direttamente mentre la vincente, invece, si scontrerà in una seconda partita contro la squadra che ha perso la prima sfida (quella fra settima e ottava). La vincente di questa ultima partita occuperà l’ultimo posto disponibile nel tabellone dei playoff, ovvero quello che porta ad incontrare la prima classificata nella stagione regolare.

Parlando in termini più concreti e pratici, per quanto riguarda l’ovest: martedì notte i Pelicans (settimi classificati a Ovest) sfideranno i Lakers (ottavi classificati) e la vincente andrà ad affrontare i Nuggets al primo turno dei playoff. La perdente, invece, affronterà la vincente della sfida fra Kings (noni classificati) e Warriors (decimi classificati). Chi vincerà quest’ultima sfida, che si giocherà venerdì notte, sfiderà i Thunder al primo turno di playoff.

Per quanto riguarda i play-in dell’est invece: mercoledì notte i Sixers affronteranno gli Heat, dandoci il primo vero assaggio di playoff NBA con la sfida tra Embiid e Butler. La vincente incontrerà i Knicks al primo turno di playoff, mentre la perdente incontrerà la squadra che fra Bulls e Hawks avrà vinto la sfida tra nona e decima classificata. Come detto prima, la squadra che vincerà quest’altra sfida, strapperà l’ultimo biglietto per i playoff, andando ad affrontare i Boston Celtics.

Cosa aspettarci

Lo scontro probabilmente più interessante di tutti i play-in è quello che vedrà sfidarsi Embiid e Butler, i quali vorranno entrambi vincere per arrivare direttamente ai playoff, dove troverebbero i Knicks, evitando di doversi andare a giocare il passaggio del turno alla seconda gara. Vincendo poi questa ipotetica seconda sfida, Sixers o Heat dovrebbero oltretutto passare da Boston, miglior squadra di questa stagione, per tenere vive le proprie speranze di vittoria del titolo. Altro motivo per cui entrambe le squadre vorranno vincere la prima sfida.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Bleacher Report (@bleacherreport)

A Ovest, nello scontro fra Warriors e Kings avremo un rematch del primo turno dello scorso anno, che si era concluso solo in gara 7 con una prestazione senza precedenti di Steph Curry, autore di 50 punti. Vedremo se quest’anno i Kings, forti di un attacco molto particolare, riusciranno a prendersi la propria rivincita oppure se saranno i Golden State Warriors a battere l’ultimo colpo andando a sfidare la perdente di Pelicans e Lakers.
In questa partita toccherà di nuovo a King James portare sulle spalle i suoi Lakers e dare prova ancora una volta di poter fare la differenza, come ha fatto stanotte mettendo a segno una tripla doppia da 28 punti, 17 assist e 11 rimbalzi proprio contro i Pelicans, mandando un segnale inequivocabile sulle proprie intenzioni.

A questo punto non ci resta che attendere per scoprire quali saranno le quattro squadre che riusciranno a conquistarsi la qualificazione ai playoff in questa ultima opportunità che prende il nome di play-in tournament e che nella sua breve esistenza è già stata capace di regalarci grandi emozioni.