NBA Trade Deadline: Movimenti sotto traccia…

181

Mentre le trade che spostano gli equilibri riecheggiano sui primi titoli delle testate, sono stati ufficializzati altri scambi di cosiddetto mercato minore che magari non spostano dal punto di vista del talento, quanto invece dal punto di vista salariale o di movimenti per liberare il cap nella prossima stagione. Sono quelle classiche operazioni di contorno che hanno il loro impatto nonostante riescano a smuovere degli equilibri, talvolta anche nelle rotazioni.

HOUSTON – MEMPHIS, BELL AI GRIZZLIES, CABOCLO AI ROCKETS

Caldissime le piste di Rockets e Grizzlies, dopo qualche movimento ben più importante. I texani cedono Jordan Bell ed acquisiscono Bruno Caboclo, sicuramente un movimento interessante per rimpolpare i due roster, in quanto a Memphis un giocatore duttile come Bell fa comodo dopo aver perso quella tipologia di atletismo nelle precedenti trade, mentre Houston addiziona un centro, seppur atipico, alla sua formazione. Scambio anche di seconde scelte al prossimo draft fra le due squadre.

PORTLAND – ATLANTA & LA CLIPPERS – ATLANTA LABISSIERE E WALTON JR. AGLI HAWKS

Atlanta continua la sua rifondazione basata sui giovani e sulle acquisizioni, facendo al contempo un “favore” economico ai Trail Blazers, con Skal Labissiere che si sposta dall’Oregon alla Georgia assieme ad una cash compensation. Movimento che non cambia le ambizioni di Atlanta, e che alleggerisce il monte ingaggi di Portland, in linea con gli obiettivo di una squadra che vuole puntare in alto con qualche free agent in estate. Sulla stessa falsariga anche Derrick Walton jr raggiunge gli Hawks da Los Angeles, sponda Clippers, in cambio solo di un corrispettivo economico. Mossa intrigante quella della squadra californiana che libera un posto a roster per provare la scalata immediata a Morris, mentre per Atlanta un ennesimo giovane da svezzare.

PHILADELPHIA – ORLANDO, ENNIS AI MAGIC, SECONDA SCELTA AI SIXERS

James Ennis aveva pian piano perso il suo posto in rotazione, e gli arrivi di Glenn Robinson III e Alec Burns hanno convinto il front office a scambiarlo per una seconda scelta ancora ignota. Ennis ha tiro dalla distanza e fisico per contenere adeguatamente gli esterni avversari: può trovare spazio ai Magic in lotta per un posto ai playoff.

DENVER – WASHINGTON, JORDAN MCRAE AI NUGGETS, SHABAZZ NAPIER AI WIZARDS

Quella di Jordan McRae è una presa tutto sommato interessante, un giocatore che sta tirando col 37% da tre in stagione e che andrà idealmente a prendere il posto in rotazione di Malik Beasley. Napier è un altro play sottodimensionato che si andrà ad aggiungere alla rotazione degli Wizards dopo Ish Smith.

MIAMI – MINNESOTA, DIENG AGLI HEAT, JAMES JOHNSON AI T’WOLVES

Gli Heat trovano un cambio di Adebayo di tutto rispetto, con medie da quasi 16 punti, 12 rimbalzi e due stoppate per 36 minuti in cambio di un veterano ormai chiuso nelle rotazioni come James Johnson. Dieng, così come JJ, del resto, è in scadenza nel 2021, giusto in tempo per gli Heat di liberare spazio salariale per una classe free agency sulla carta decisamente frizzante.