Nenad Dimitrijević, scouting: cosa porta all’Olimpia Milano?

4472
Dimitrijevic

Dopo l’enorme scossone che ha provocato l’addio di Nicolò Melli, l’Olimpia Milano riparte annunciando uno degli innesti più interessanti di questa sessione di mercato: Nenad Dimitrijević.
Giocatore macedone, classe 1998, muove i primi passi cestistici nella cantera della Joventut Badalona. La sua formazione giovanile dura dalla stagione 2012-2013 fino alla stagione 2015-2016, prima di essere promosso in pianta stabile in prima squadra.

A Badalona gioca i suoi primi anni da professionista, iniziando il suo percorso dalla stagione 2016-2017 fino alla stagione 2020-2021. Il primo impatto con il campionato spagnolo è ottimo e chiude con ottimi numeri: 10.4 punti di media e 3.2 assist disputando ben 137 partite di ACB.
Nella stagione successiva approda a Valencia dove rimarrà per due stagioni. Anche qui conferma gli ottimi numeri delle prime stagioni con 9.5 punti di media e 4.2 assist.

Le ottime stagioni in Spagna convincono l’Unics Kazan a portarlo in VTB e farlo il proprio giocatore di riferimento. Dimitrijević non delude, chiudendo a 14.7 punti di media il primo anno e addirittura 17.7 il secondo, vincendo anche il titolo di MVP. 

Ma cosa si devono aspettare i tifosi dell’Olimpia da Nenad Dimitrijević? il nostro consueto scouting vuole dare una prima risposta ai supporter biancorossi su che tipo di giocatore sia il macedone, provando a mettere in evidenza pro e contro. Per farlo ci siamo avvalsi della collaborazione Synergy Sport, azienda con cui Backdoor Podcast ha stretto una vantaggiosa collaborazione da diverso tempo.