Nicolò Melli: “Sono stato vicino a San Antonio”

181
Melli
fonte: Instagram @nikmelli

Il capitano di Olimpia Milano e Italbasket, Nicolò Melli, ha rilasciato una simpaticissima intervista a Box to Box, format Youtube di Che fatica la vita da bomber nella quale ha raccontato tantissimi aneddoti sulla sua carriera. In questo aneddoto, Nicolò Melli racconta del suo quasi passaggio ai San Antonio Spurs.

Sulla sliding doors che lo avrebbe portato a San Antonio

“Eravamo prossimi alla trade deadline e quell’anno non giocavo a New Orleans, quindi speravo di poter essere scambiato in una squadra in cui poter giocare per far vedere quello che avrei potuto fare in NBA. Erano arrivate le 14, quindi si era chiusa la trade deadline, e alle 14:05 mi chiama il mio agente che mi dice ‘Vai a San Antonio’. Io ero contento per la storia di giocatori europei della franchigia, pensavo potesse essere un’ottima destinazione. Ero in cucina e mi richiama il mio agente dove mi dice che sarei dovuto andare a Dallas. Io sono rimasto stupito ma in sostanza doveva essere una trade a 3, però poi San Antonio si è tirata indietro e sappiamo tutti com’è finita. Ci sono rimasto male perché avrei voluto avere un po’ più di possibilità il secondo anno. Ma è andata così e sono comunque felice dell’esperienza che ho fatto”.

Stefano Sanaldi
Quello con la palla a spicchi è stato amore a prima vista. Una volta appese le scarpe al chiodo, ho deciso di allenare le nuove generazioni per rimanere in questo fantastico mondo. E poter scrivere di pallacanestro è un piacere e un onore.