Legabasket: Varese regala a Treviso lo scherzetto di Halloween. Le pagelle

225
OJM Varese

VARESE –Nella Halloween Night la Openjobmetis vince all’ultimo respiro regalando lo scherzetto a Treviso. Una vittoria forse immeritata, ma che pareggia il k.o.-beffa contro Trento, grazie a un Jaron Johnson protagonista assoluto della serata. La formazione di coach Matt Brase ha rischiato seriamente la buccia regalando 85 punti realizzati ad una formazione che si presentava a Masnago con 64 di media nelle prime quattro partite.

Openjobmetis Varese

Ross 5.5: fa confusione. Temuto alla vigilia da coach Nicola che gli prepara il match contro, segna 11 punti e smazza 4 assit, ma non mette mai in ritmo sé stesso e i compagni,

Brown 7: solito difensore che grida nel deserto e autore di un flash in attacco di valore assoluto. Una certezza.

Woldetensae 5.5: altra serataccia, ma ha il merito di difendere su Sokolowski nell’ultimo e decisivo attacco. Merito mica da poco, che regala la vittoria a Varese.

Johnson 8: l’ex Kazan segna 28 punti in 32’, con 8/9 da 2, 3/9 da 3, 3/4 ai liberi, 6 rimbalzi, 2 recuperi, 6 assist e 34 di valutazione. A lungo è un one-man-show. E pensare che non doveva neanche giocare per un problema alla caviglia. Finisce con la lingua fuori, ma è comprensibile.

Owens 6: fa disastri per tutta la partita, ma ancora una volta coach Brase sceglie di puntare su di lui negli ultimi 2’ e fa bene. La sua difesa nel finale riabilita tutto il resto del match.

De Nicolao 6.5: mette insieme poco in attacco, ma è l’anima della squadra in difesa e sulle palle vaganti.

Librizzi 6: coach Brase lo sgunzaglia sul parquet sulla pista di un imprendibile Zanelli e il ragazzo risponde presente anche con una bomba di grande importanza.

Ferrero 7: IQ cestistico, difesa e in attacco fa quello che serve. 19’ di grande spessore-

Virginio n.e.

Caruso 6.5: primo tempo didascalico sui movimenti con il piede perno nell’area avversaria (5/5 da 2). Poi si perde nel mischione selvaggio e paga il solito atteggiamento soft in difesa.

Nutribullet Treviso

Iroegbu 7: aveva fatto storcere la bocca ai tifosi trevigiani in questo inizio di stagione. Questa sera dimostra perché è stato preso (15 punti, 7 rimbalzi e 5 assist).

Jurkattaman 5.5: gioca solo 13’ e non lascia il segno.

Sokolowski 5: non è il giocatore ammirato l’anno scorso. Ha poca confidenza con il canestro e lascia sul ferro il canestro del possibile pareggio sulla sirena.

Jantunen 6: buona mano da fuori, ma scarso impatto nelle battaglie sotto canestro.

Cook 6.5: solido con 8 punti e 7 rimbalzi: la sua solidità fa dannare Owens.

Zanelli 7: rebus irrisolvibile per Varese sui p&r (8 punti, con 2/5 da 3, 2/2 ai liberi3 rimbalzi, 2 recuperi e 3 assist). Coach Brase gli spedisce contro Librizzi per la disperazione.

Banks 7.5: finisce probabilmente con la lingua fuori, ma che partita per l’ex! Per lui 21 punti in 32’, con 4/12 da 2, ma 4/5 da 3 e 4 rimbalzi. Gli manca solo il fiocchetto finale.

Sarto 6: applicazione ammirevole per il ragazzo, che ripaga la fiducia di coach Nicola.

Vettori n.e.

Faggian n.e.

Simioni 6: un canestro e l’affidabilità per far tirare il fiato ai titolari.

Sorokas 7: insieme all’altro ex Banks “rischia” di regalare il successo a Treviso. Durante il match non fa molto, ma poi mette una tripla importantissima. Gli rimane il colpo in canna per punire gli amatissimi tifosi varesini.