L’Italia del Poz c’è: passa in Olanda e vince il girone. Le pagelle

1321
Simone Fontecchio, grande protagonista in Olanda (twitter Italbasket)

La prima ufficiale di Pozzecco è un convincente ed importante successo in Olanda (92-81). L’Italia è sempre al comando ed in controllo, conquistando così il primo posto nel girone della prima fase e, soprattutto, un’altra vittoria da portare nella classifica della seconda e decisiva parte di qualificazioni ai Mondiali 2023. L’uomo della partita è un infuocato Simone Fontecchio, però sono tanti i giocatori ad aver contribuito a portare i due punti. Una squadra abbastanza brillante in attacco, anche se le palle perse sono decisamente troppe, con qualche pausa a livello difensivo.

La squadra di Pozzecco prende subito il controllo del match in avvio, grazie agli otto punti filati del giocatore del Baskonia, anche se gli olandesi reagiscono in più di un’occasione, riavvicinandosi sotto la doppia cifra di ritardo, grazie soprattutto al tiro da 3 punti di Franke e Schaftenaar. Però gli azzurri sono sempre davanti, trovando giocate importanti da tanti giocatori: da Tonut e Polonara, passando per l’energia di Petrucelli, Tessitori e Biligha o per i canestri di Spissu e Datome. Per poi mettere la parola fine al match, ancora con i canestri della staffa firmati Fontecchio.

Olanda-Italia: le pagelle

Della Valle sv – Solo tre minuti per l’MVP del campionato italiano.

Spissu 7.5 – Il binomio con Pozzecco si è formato a Sassari e prosegue anche in Nazionale. Punti, assist (uno clamoroso da terra) e personalità.

Biligha 7 – Grande energia a rimbalzo e in difesa nel primo tempo, per poi essere importante anche in attacco nel corso del secondo tempo.

Tonut 6.5 – Attacca con continuità e difende anche aggressivo, mettendo in difficoltà i diretti avversari olandesi.

Fontecchio 8 – Un primo tempo clamoroso, segnando da ogni posizione, poi viene bloccato dai problemi di falli. Ma nel finale la chiude ancora lui.

Tessitori 6.5
– Difende con aggressività in avvio, procura qualche recupero e segna un paio di canestri.

Ricci 5.5 – Alti e bassi per il giocatore dell’Olimpia. Trova una tripla, ne sbaglia qualcuna libero ed alterna buone giocate a qualche disattenzione.

Baldasso ne

Polonara 7 – Triple importanti nel secondo quarto, poi non si vede tantissimo. Ma nel finale piazza un altro canestro pesante.

Pajola 5 – Non riesce a trovare il suo spazio nella partita. Anche vista l’ottima prova di Spissu.

Datome 6.5 – L’esperienza del capitano, con giocate importanti soprattutto nel terzo periodo.

Petrucelli 6 – Pressione ed energia difensiva al debutto ufficiale in azzurro, grazie a cui potrà giocare da italiano dal prossimo campionato.