Olimpia 28, Micov: “Ho portato la mia visione parlando tanto con coach e presidente”

Il professor Micov è stato lo stabilizzatore di molti momenti importanti della squadra e ha giocato dei playoffs notevoli per essenzialità ed efficacia, ovvero quello che la società e i compagni si aspettavano da lui.
È un veterano, già esperto a livello italiano, ma ogni vittoria ha uno spirito diverso:

Sono molto felice perchè abbiamo concluso l’annata come volevamo, dopo tante difficoltà e alcuni ups and downs. La situazione era nuova per tutti: coach e giocatori nuovi, partenze, arrivi durante la stagione e una chimica tutta da creare sia tra di noi che con l’ambiente. Dovevamo trovare un modo per giocare insieme e riuscire a rendere al massimo.

I momenti difficili sono stati ripagati con la vittoria, ma Eurolega e Coppa Italia sono stati due obiettivi sfumati:

Purtroppo in Eurolega siamo arrivati quindicesimi e non siamo mai riusciti a ricavare i risultati che volevamo. La sconfitta in coppa Italia è stato un brutto colpo, ma dopo questo ci siamo rialzati, abbiamo reagito come dovevamo concludendo la stagione con lo scudetto, ovvero l’obiettivo per cui abbiamo lavorato duro per un anno.

A 33 anni forse è difficile avere particolari miglioramenti, ma qualcosa sente comunque di aver aggiunto al suo gioco:

Sono ormai un veterano. È vero che non si smette mai di imparare a qualsiasi età e infatti in questa stagione ho imparato a gestire una nuova situazione e rapportarmi nel miglior modo all’ambiente. Sono un team player e cerco di essere a mio agio all’interno di questa squadra, ma se dovessi trovare un aspetto migliorato in me direi il pull-up jumper.

Indubbiamente Vlado è stato la guida spirituale soprattutto nei momenti difficili e concitati dei playoffs:

Sono uno dei più esperti di questo gruppo e ho cercato di rendermi utile in campo parlando il più possibile con i miei compagni, ma credo di aver portato la mia visione anche al di fuori confrontandomi molto con Livio Proli, Flavio Portaluppi e anche con coach Pianigiani. Ho voluto portare tutte le piccole cose che sapevo potessero servire alla squadra.

E ora ci sono già dei nuovi obiettivi per la prossima stagione:

Dobbiamo cercare di vincere tutti e tre i titoli italiani, compresa la coppa Italia e cercare di arrivare nelle prime otto di Eurolega per giocare i playoffs.