Legabasket: Olimpia Milano-Vanoli Cremona, le pagelle

264
Olimpia Milano
Foto di Alessia Doniselli

Partita thriller al Forum dove Milano vince con una tripla di Micov a pochi secondi dalla fine, nonostante una grande prova della Vanoli Cremona. Le nostre pagelle del match

OLIMPIA MILANO

Amedeo Della Valle 4: partita anonima in una situazione in cui dovrebbe emergere. Nullo da entrambi i lati del campo e in Italia non è cosa accettabile.

Vlado Micov 7,5: Inizia a ritmo basso, quasi svogliato, cresce di colpi nel secondo tempo. La difesa non sarà mai il suo forte ma sbroglia la partita e nel finale ci piazza la gemma per la vittoria. Professore.

Paul Biligha 5: Potrebbe essere la partita in cui emergere e prendere spazio ma in 8 minuti raccoglie solo un rimbalzo, troppo poco.

Michael Roll 5,5: aiuta tanto a rimbalzo e apre il campo con due triple, ma troppe incertezze nel secondo tempo. Anche a lui si chiedere qualcosa di più del compitino.

Kaleb Tarczewski 6,5: ennesima partita di sostanza. In difesa chiude benissimo Happ e lotta su tutti i rimbalzi. A volte gliela alzano un po’ troppo per schiacciare ma è sicuramente tra i più costanti in biancorosso.

Nemanja Nedovic 6,5: sblocca spesso l’attacco nelle situazioni difficili e in difesa fa il suo. Male le perse nel finale ma fisicamente sembra finalmente reattivo.

Andrea Cinciarini 6: Sufficienza guadagnata perchè gestisce bene i ritmi ma in attacco fa davvero fatica e non la mette mai. Peccato perchè i tiri erano tutti aperti e con spazio.

Keifer Sykes 5,5: impatto di rilievo e poi si perde nel secondo tempo con qualche persa di troppo. Può dare di più offensivamente.

Jeff Brooks 6,5: il suo rientro è importante e si vede. Con lui Milano trova fisico ed atletismo in difesa e in attacco, tassello fondamentale per Messina.

Luis Scola 5,5: fatica in difesa in attacco mette qualche fiammata delle sue ma non è adatto a un ritmo troppo alto.

VANOLI CREMONA

Wesley Saunders 5: un 1/7 dal campo che pesa tantissimo, è mancato soprattutto il suo apporto a Cremona.

Jordan Mathews 5,5: anche lui litiga al tiro ma trova più costanza nel corso della partita. Comunque sotto le aspettative.

Travis Diener 6,5: dorme per tre quarti e si infiamma nel finale con le triple. Sornione e pronto a colpire, fondamentale.

Michele Ruzzier 7: partita estremamente solida con 15 punti, peccato per il tap in mancato alla fine che poteva valere la vittoria.

Josip Sobin 6: 2/2 dal campo e il giusto apporto. Bene cosi.

Niccolò De Vico 5: non riesce a incidere nello spazio che gli viene concesso.

Ethan Happ 6,5: Tarczewski non è un cliente facile per lui e lo mette in difficoltà. Cresce nel secondo tempo e anche lui si mangia nel finale il canestro vittoria.

Vojislav Stojanovic 5: litiga terribilmente col ferro e non trova continuità, lo 0/3 dall’arco è pesantissimo.

Nikola Akele 7: ottima partita per l’italiano che con un 13+6 si fa sicuramente notare. Porta un’intensità fondamentale alla squadra.

Dario Destri
Da un decennio abbondante presenza fissa al seguito dell'Olimpia Milano. Tanta Euroleague con due Final Four nel curriculum. Oltreoceano il cuore batte per i Suns, folgorato in gioventù dalle gesta di Steve Nash. Non chiedetemi di Dragan Bender