Olimpia Milano: vittoria col brivido contro Napoli, le pagelle

945

Olimpia Milano che vince col brivido, 86-84, contro una solida Napoli.
Primo tempo che vede meglio i padroni di casa, bravi a sfruttare Mirotic e Melli, mentre Napoli si riporta sotto con Sokolowski e le triple di Pullen.
Il terzo quarto vede l’Olimpia in flessione con tante palle perse mentre i tiratori di Napoli continuano a crivellare la retina. Succede di tutto nel finale con Mirotic e Shields a spingere Milano dall’arco ma Napoli non molla con Ennis e nel finale c’è perfino la tripla della possibile vittoria che però arriva fuori tempo massimo.

OLIMPIA MILANO

Lo 4: pochi minuti ma disastrosi. Non in condizione.

Poythress 6,5: prosegue il momento positivo, magari non concretizza molto ma è attivo e sporca tanti palloni.

Bortolani 5,5: pochi minuti ma due buone triple che finiscono fuori.

Miccoli n.e.

Tonut 5: troppo molle, sicuramente incidono le fatiche europee, ma sbatte contro la difesa fisica di Napoli.

Melli 8: partita totale fatta di punti e rimbalzi con una doppia doppia di alto livello.

Flaccadori 6: alcuni tiri importanti dall’arco ma anche la sensazione che con lui in regia si traballi troppo.

Hall 6: non bene in difesa, dove balla troppo, però in attacco mette i tiri giusti al momento giusto.

Caruso n.e.

Shields 7: il talento è straripante e si vede dal tabellino, tuttavia quando rimane troppo palla in mano rischia di danneggiare l’attacco.

Mirotic 8: classe cristallina con tanti tiri pesanti. Vede troppo poco la palla.

Voigtmann 4: prestazione di pochi imbarazzanti minuti sia in attacco che in difesa.

NAPOLI BASKET

Pullen 7,5: mattatore di serata, segna  (e tira) letteralmente di tutto contro una difesa fisica come quella milanese.

Zubcic 7: grande prestazione dall’arco con ben cinque triple tutte pesanti. Sfiora il miracolo.

Ennis 8: regia eccellente con tanti assist per tiri aperti. Ha una marcia in più.

De Nicolao 5: problemi di falli e in generale non riesce a entrare in ritmo.

Owens 5,5: troppi falli che ne limitano l’utilizzo.

Sokolowski 6: quasi sempre in campo  a portare il suo contributo anche in regia.

Lever 5,5: non riesce a incidere nel poco spazio, va sotto fisicamente.

Bamba n.e.

Mabor Dut Biar 6: energia per 3 buoni minuti.

Ebeling s.v.

Grassi n.e.

Dario Destri
Da un decennio abbondante presenza fissa al seguito dell'Olimpia Milano. Tanta Euroleague con due Final Four nel curriculum. Oltreoceano il cuore batte per i Suns, folgorato in gioventù dalle gesta di Steve Nash. Non chiedetemi di Dragan Bender