Olimpia-Virtus, Milano c’è e Bologna no, le pagelle.

1067
Daniel Hackett (Virtus Segafredo Bologna)

Ampio successo dell’Olimpia Milano sulla Virtus Bologna nella penultima giornata di Regular Season di Eurolega. Gli uomini di Messina prendono il controllo del match fin dalla palla a due e toccano anche il +24. La Virtus prosegue il suo momento difficile e nel secondo tempo si spegne definitivamente abbandonando la partita. 90-75 il finale.

Olimpia Milano

Lo M. 5: unico dei pochi realmente giù di tono in una serata molto positiva per Milano. Spaesato e confusionario.

Poythress A. 6: Ottime cose offensive come rollante e come rimbalzista offensivo, dietro un po’ troppo svagato.

Tonut S. 7: grande partita di solidità offensiva. Ottimo nel passare sopra i blocchi per Belinelli, in attacco ispirato. Continua la sua vena offensiva.

Melli N. 6,5: i problemi di falli costringono Messina a tenerlo solo 16′ in campo, ma solito manuale di utilità. Punisce anche la scelta di Banchi di battezzarlo.

Napier S. 6,5: serata non stellare ma insolitamente efficace in difesa. Ordinato.

Ricci G. sv

Flaccadori D. sv

Hall D. 6,5: partita solida come uomo in staffetta su Belinelli. In attacco, nel suo ruolo, fa sempre la scelta giusta.

Shields S. 7: senza Cordinier la Virtus non ha un corpo da opporli e lui dispone a piacimento della difesa di Bologna.

Mirotic N. 7,5: letale. In attacco è perfetto nel farsi trovare sia in pop, che con tagli flash dal lato debole. Scorer vero

Hines K. sv

Voigtmann J. 4: nettamente il peggiore di Milano. Scavalcato nelle gerarchie da Poythress.

 

Virtus Bologna

Lundberg I. 4,5: totalmente avulso dalla sfida. La difesa di Milano gli mette la museruola e lui sparisce dal campo.

Belinelli M. 5: un punto in più perchè in attacco porta 13 punti di raffa in una serata abulica. Percentuali pessime e in difesa è un costante buco.

Pajola A. 6: 16 di valutazione. Insieme a Polonara il migliore per energia. Prova a dare una scossa ma è davvero troppo solo.

Dobric O. 4: doveva essere l’uomo chiamato a limitare Shields in assenza di Cordinier. Non si vede mai.

Lomazs R. sv

Shengelia T. 7: il migliore complessivamente per Bologna. 21 punti e tanto lavoro. Troppo solo in un reparto lunghi spazzato via.

Hackett D. 4: non sta bene e si vede. Totalmente avulso dalla sfida.

Mickey J. 5: nel primo tempo è sua la fiammata che riporta vicino Bologna dopo il momentaneo +11 di Milano. Poi sparisce e Banchi decide di toglierlo dalla sfida

Polonara A. 6,5: il migliore per energia nella Virtus. Ci prova ma non basta.

Zizic A. 6: il suo impatto positivo anche se la partita è ampiamente scappata.

Dunston B. 4,5: serata no per l’ex-Efes. Melli è in serata al tiro e Banchi deve toglierlo per avere qualcuno di più mobile.

Abass A. 4: doveva essere l’uomo della staffetta con Dobric per limitare Cordinier. Problemi di falli subito e esce dalla partita.