Olympiacos – Virtus: i due punti tolti a Pajola | Spiega Corrias

604
Olympiacos

Brutta sconfitta per la Virtus Bologna in Eurolega. I bianconeri non passano al Pireo contro l’Olympiacos, non riuscendo a resistere alla rimonta dei padroni di casa dopo essere stati anche in doppia cifra di svantaggio. Nel nostro GamePlan abbiamo spiegato come l’onda d’urto biancorossa si sia abbattuta sulle Vu Nere, mentre in questo approfondimento vogliamo analizzare una chiamata arbitrale particolarmente importante avvenuta nel match e che potrebbe avere influito sul risultato finale. Per farlo, come sempre, abbiamo chiesto un aiuto all’ex arbitro di Serie A Silvio Corrias, presente nella nostra chat premium per qualsiasi chiarificazione a livello arbitrale. Inoltre, vi invitiamo a seguire la sua pagina WeRef per approfondimenti vari su questo mondo.

 

ALESSANDRO PAJOLA (30-37, 3.26 2Q): Il playmaker della Virtus in penetrazione seguito da Papanikolau si arresta, tira e segna. Gli arbitri, tuttavia, fischiano un suo fallo ai danni del greco e tolgono i due punti. Chiamata corretta o bluff di Papanikolau?

View post on imgur.com

Che dire! Pajola marcato da Papanikolau: “appiccicato” nel cilindro dell’attaccante. Pajola parte in palleggio e batte l’avversario. Papanikolau scivola sul parquet e cerca di intervenire su Pajola da dietro. Sul salto di Alessandro, Papanikolau fuori equilibrio va verso la spalla sinistra di Pajola. L’urto tra il volto di Papanikolau e la spalla di Pajola è più accidentale che falloso ed in ogni caso provocato dal giocatore dell’Olympiakos. Incomprensibile la chiamata di Perez che sanziona un fallo inesistente, levando due punti assolutamente legali.