Eurolega: all’Olimpia Milano basta qualche fiammata con l’ASVEL, le pagelle

338
Olimpia Milano

L’Olimpia Milano non molla e continua a vincere. In una gara controllata sin dai primi minuti, ma giocata un pò come il gatto con il topo, può permettersi di non avere il miglior Hines per dare due fiammate e vincere il match con sostanziale tranquillità nel segno dell’essenzialità di Datome, della partita da all-around di Shield e dalla sostanza di LeDay. Finisce 87-73 per i biancorossi che affronteranno il primo doppio turno dell’anno da imbattuti.

Asvel:

A.Freeman 4: un danno e il -6 di valutazione non spiega neanche tutto della sua partita.

C.Kahudi 4.5: quando ha qualche mismatch si accontenta, tira una mannaia a Datome nel quarto periodo e questo è quanto.

A.Diot 5.5: ha poca autonomia, riesce a produrre qualcosina, ma dietro fa troppa fatica.

R.Lomasz s.v.: troppo poco in campo.

M.Fall 6.5: è l’unico vero problema per la difesa di Milano. Tra le dimensioni e la capacità di finire gioca una più che buona partita.

A.Noua 6.5: gioca un ottimo primo tempo tenendo lì i suoi. Sparisce un pò nella ripresa ma è l’anima finché l’ASVEL riesce a stare a contatto.

I.Bako 5.5: in otto minuti qualcosa produce, ma niente di cui strapparsi le vesti.

D.Lighty 5: dovrebbe farsi sentire in attacco, ma non è la sua serata.

W.Howard 6: una sua tripla prova a suonare l’ultima timida carica, il suo lo fa.

G.Yabousele 5: ingrana solo in un piccolo lampo nel terzo quarto, per il resto è dannoso e ci si chiede cosa ci abbiano visto in lui in NBA…

N.Cole 5.5: in alcuni momenti costeggia la partita, in altri sembra voler instaurare una sfida con Delaney, ma si ferma a un break nel terzo quarto come produzione. Troppo poco.

M.Strazel 6.5: sette punti in nove minuti che sarebbero potuti anche essere dieci con una tripla aperta mandata a un metro dal ferro. Ottimo impatto per minuto.

 

Olimpia Milano:

Z.LeDay 7: se non si sente la mancanza di Hines in questo match è merito suo. Intenso, presente, fisico e risolutore anche in alcune situazioni. Ottima partita.

D.Moretti n.e.:

R.Moraschini 6.5: partita di grande sacrificio difensivo, presenza, carica agonistica e anche dieci punti. Molto positivo il suo impatto sul match.

M.Roll 6: cinque punti, quattro rimbalzi, una buona applicazione difensiva e fa il suo in una buona serata generale.

S.Rodriguez 6.5: sembra più coinvolto e brillante rispetto alle ultime uscite, 13 punti, praticamente tutti da 3 e anche un’oculata gestione.

K.Tarczewski 5.5: perde qualche pallone davvero banale, si batte ma non è molto incisivo.

A.Cinciarini n.e.:

M.Delaney 6.5: ogni tanto non si capisce se non è al meglio o è un pò indolente. Perde qualche palla puerile, ma 8 assists e 13 di valutazione sono un buon fatturato.

S.Shields 7.5: MVP del match. Una furia a rimbalzo, gli manca solo un pizzico di mira dall’arco ma per il resto è il vero dominatore del match.

J.Brooks 5: sette minuti in campo ma sostanzialmente non si nota neanche.

K.Hines 5.5: ha problemi di falli per tutto il match e non riesce a incidere se non per un paio di jumper che portano fuori Fall.

L.Datome 7: l’essenzialità. Pochi minuti, pochi tiri, massima resa e l’ultima fuga ha il suo nome in calce con cinque punti che danno il là.