Supercoppa Greca: flop del Panathinaikos

380
Panathinaikos

Debutto ufficiale da dimenticare per il Panathinaikos di coach Ergin Ataman quello nella finale di Supercoppa greca.
La sfida, che poneva di fronte gli acerrimi rivali dell’Olympiacos, è stata una sorta di no contest con gli uomini di Bratzokas che hanno dominato chiudendo con un eloquente 75-51.

Un Panathinaikos in difficoltà sin dall’avvio e che mette a reperto la miseria di 4 punti nel primo periodo e 7 nel secondo. Non è questo il dato più preoccupante per la truppa di Ataman: i Greens restano a secco di canestri addirittura per 14 minuti, lasso temporale in cui l’Olympiacos piazza un 27-0 che ha reso il resto della partita una pura amichevole. Bianco rossi che ripartono esattamente come avevano finito, bissando così il successo ottenuto nelle recenti finali del campionato ellenico.

Nei primi due quarti, i verdi ateniesi hanno mandato a bersaglio appena 3 conclusioni dal campo e totalizzato 0 assist. Una situazione talmente imbarazzante che, a un certo punto le telecamere hanno inquadrato il presidente dell’Olympiacos, Panagiotis Angelopouluos, che fotografava il tabellone segnapunti come se fosse il più prezioso ricordo personale.

Già tra pochi giorni, ci sarà modo di rifarsi. Di fatti venerdì 6 ottobre alle 20.15 le due saranno nuovamente di fronte per la prima giornata di Eurolega.

Per la cronaca, è stato premiato MVP della manifestazione Giannoulis Larentzakis, autore di 20 punti con 6/7 da oltre l’arco. Per il Pana il migliore è stato Juancho Hernangómez, autore di 15 punti.