Parigi 2024: Sergio Scariolo ci sarà, Luca Banchi no

134
Parigi 2024
Credits FIBA Basketball

Sono ufficialmente note le 12 nazioni che si sfideranno a Parigi 2024 per conquistare il titolo olimpico, ovvero la corsa per togliere dal primo gradino del podio Team USA, la favorita d’obbligo della competizione. Una favorita che, rispetto al solito, troverà sul suo cammino altre formazioni molto attrezzate che proveranno a interrompere il dominio a stelle e strisce.

Per quanto riguarda i colori italiani, dopo l’eliminazione della nazionale, le speranze erano riposte in Sergio Scariolo e Luca Banchi per rappresentare l’Italia a Parigi. L’ex coach della Virtus Bologna ci sarà, mentre il suo successore, purtroppo, no.

Con la conclusione dei quatto tornei di qualificazione, abbiamo anche la composizione dei tre gironi del Torneo Olimpico.

Pre Olimpiaco: il fattore campo regna (quasi) sovrano

In questa nuova versione del torneo di qualificazione a Parigi 2024, si è sfatato un tabù che sembrava condizionare l’esito di molte edizioni precedenti: chi ospitava la kermesse non si qualificava al torneo olimpico. Bene, questa volta tre delle quattro qualificate sono le nazioni ospitanti.

Porto Rico

Il torneo nel quale era impegnata anche la nazionale italiana ha visto, a sorpresa, staccare il pass olimpico è proprio Porto Rico. Dopo aver surclassato gli azzurri, nell’atto finale ancora una volta il grande protagonista è stato Josè Alvarado, autore di una prestazione da 23 punti con 9/14 dal campo e 6 rimbalzi in 23 minuti di gioco.

Nulla da fare per la favorita Lituania di Maksvytis, che soccombe nonostante i 16 punti di Rokas Jokubaitis e i 10 con 9 rimbalzi di Donantas Sabonis.

Porto Rico che giocherà nel girone C insieme a Team USA, Serbia e Sud Sudan.

Valencia

Nel torneo disputato in terra iberica, è la Spagna di Sergio Scariolo a staccare il biglietto per Parigi, battendo la novità assoluta delle Bahamas, che potevano contare su Hield, Gordon e Ayton. Per le Furie Rosse arriva così la settima partecipazione consecutiva alle Olimpiadi grazie alle ottime prove di Lorenzo Brown e Willy Hernangomes.

Un finale di carriera da sogno per Rudy Fernandez: l’ormai ex giocatore del Real, che ha annunciato il ritiro dall’attività agonistica, disputerà la sua sesta olimpiade, un record.

Spagna che giocherà nel girone A insieme a Canada, Australia e Grecia

Atene

Dopo 16 anni di assenza, la Grecia tornerà alle Olimpiadi grazie al successo sulla Croazia. In una partita sempre controllata dalla squadra di Spanoulis, a fare la differenza sono le prestazioni di Nick Calathes, autore di una doppia doppia da 14 punti e 11 assist, oltre quella di un Georgios Papagiannis tornato a livelli eccellenti (19 punti). Grecia guidata dal solito Giannis Antetokounmpo, che manda a referto 23 punti e 8 rimbalzi.

Croati cui non bastano i 19 punti con 12 rimbalzi di Zubac, i 14 punti e 2 rimbalzi di Saric e un Hezonja da 15 punti per volare a Parigi.

Grecia inserita nel girone A con Canada, Australia e Spagna

Riga

Dura sconfitta per la Lettonia di Luca Banchi, che viene dominata sin dalla palla a due dal Brasile, che conquista l’accesso alle Olimpiadi. I brasiliani giocano un primo quarto perfetto (8/8 da tre punti) e mettono subito un vantaggio di oltre 20 punti a tabellone che spegne ogni velleità lettone di rimonta.

Per i carioca ci sono 21 punti di Bruno Caboclo, 20 punti e 9 rimbalzi per Meindl, 12 punti e 7 assist per l’eterno Marcelinho Huertas. Per i lettoni, 15 di Lomazs, 14 per Smits e Zagars.

Brasile che giocherà nel girone B con Francia, Germania e Giappone.