Pesce d’Aprile in salsa pistoiese, Virtus ko, le pagelle.

469
Credits Ipa Agency

Con uno straordinario ultimo quarto, Pistoia sbanca Bologna recuperando 19 punti di svantaggio sfruttando una prestazione balistica monstre dei suoi esterni, la Virtus invece compromette quasi definitivamente le chanche di chiudere la regular season al primo posto.

Derby dell’Appenino alla Segafredo Arena, con i vice campioni d’Italia di nuovo in campo a meno di 72 ore dalla sconfitta al foto finish contro il Panathinaikos; Virtus priva degli infortunati  Cacok e Cordinier e di Dunston out per turnover, Estra al gran completo.

Quintetto inedito per la Virtus con Zizic Polonara e Abass a coadiuvare Hackett e Lundberg, mentre Pistoia sfoggia Saccaggi in cabina di regia con Willis,Moore,Varnado e Ogbeide; i padroni di casa appoggiano tanto il gioco dentro ricavandone importanti dividendi con Zizic e Polonara che banchettano sotto il canestro toscano, Willis prova a tenere in linea di galleggiamento i suoi ma la differenza fisica in tutti i ruoli sembra sentirsi davvero tanto e prima frazione che si chiude sul 26-14 per la Segafredo.
Nel secondo quarto Pistoia tenta un riavvicinamento con Hawkins e ancora Willis  ma la Virtus sembra giocare al gatto col topo e  quando vuole riprende vantaggi in doppia cifra con Mickey e Dobric a portare fieno nella cascina bianconera; Pistoia è molto dipendente dal tiro da 3 che va e viene faticando enormemente ad entrare nel pitturato se non in un paio di occasione con 2 affondate di Ogbeide. Anche Belinelli si iscrive al match con 2 triple nel finale di quarto per il 55-41 di metà gara.
Il terzo quarto parte con un paio di spallate bianconere che portano sul +19 la Virtus,sul 62-43 con ancora 18′ da giocare; Pistoia non molla con Moore che inventa per se e per gli altri riportando a -12 Pistoia al  27’, Ogbeide approfitta ogni qual volta Zizic scende per rifiatare  per far sentire i suoi muscoli  sotto canestro ma Lundberg chiude il quarto con la tripla sulla sirena ricacciando indietro gli ospiti sul 83-68.
Flessione evidente a inizio ultimo periodo per i padroni di casa  che sembrano in totale confusione mentale  incassando 7 triple quasi consecutive da Hawkins (4) Wheatle  e Willis(2) che  riportano  i bianco rossi prima in parità su 88-88 poi addirittura in vantaggio sul 90-95 con la Virtus totalmente imbambolata a 1’e 37″dalla fine; Bologna sbanda paurosamente e continua il suo forsennato corri e tira intestardendosi in conclusioni dall’arco (1/11 ne quarto finale) dimenticandosi di servire i propri lunghi, Moore gestisce alla perfezione i possessi finali traghettando i suoi ad una vittoria che ha il sapore dell’impresa con parziale dell’ultimo quarto di 10-32. Finisce 93-100 con Bologna che, in attesa dello scontro diretto con Venezia della prossima settimana, scivola al quarto posto mentre Pistoia tiene il sesto posto  avvicinandosi a sole due lunghezze da Reggio Emilia quinta in classifica.
Virtus Segafredo Bologna

Lundberg 6 : per larghi tratti uno dei migliori in campo, poi dopo la tripla di fine terzo quarto smarrisce la via del canestro; chiude con 16 punti ma tanti, troppi errori nel tiro pesante.

Belinelli  5,5 entra solo a metà secondo quarto, sparando 2 triple delle sue poi viene riproposto molto di più nella ripresa dove fatica difensivamente contro gli esterni di coach Brienza e non riesce ad avere il solito determinante impatto.

Pajola  5,5 : solo 8′ in campo, questo forse gli toglie ritmo sia in attacco che in difesa.

Dobric 6: nel primo tempo sembra poter fare pentole e coperchi, nel secondo tempo non riesce praticamente ad accendersi più, porta 10 punti in attacco ma in difesa non riesce ad essere il solito stopper.

Mascolo s.v. : appena 2′ nel momento della scavigliata di Hackett.

Lomazs 6 : pochi minuti in cui non sfigura.

Shengelia 5: non il solito gladiatore, solo 15′ in campo con 3 punti; appare nervoso, forse ancora provato dalla dura battaglia di venerdì in Eurolega.

Hackett 6  : tanti minuti per provare a ritrovare il ritmo dopo lo stop per l’infortunio al ginocchio, 8 punti e altrettanti assist, nel finale anche lui perde la bussola e non riesce a portare la partita sui binari più consoni alla Virtus.

Mickey  6: Chiude con 13 punti e 8 rimbalzi, sembra però ancora lontano dalla sua miglior versione.

Polonara 6,5: primo quarto davvero di grande profilo con punti, rimbalzi e assist; nel secondo tempo senza brillare è presente nei momenti migliori della squadra anche se non viene più cavalcato con la stessa frequenza; abbastanza inspiegabilmente non viene riproposto nel finale di gara chiude con il miglior plus/minus di Bologna e la seconda valutazione.

Zizic  6,5: buona prova per il centro croato che porta 16 punti e 8 rimbalzi; nel primo tempo domina senza se e senza ma; nella ripresa viene cercato meno e questo ha dato una grossa mano alla difesa di Pistoia.

Abass 5 : spuntato in attacco, soffre in difesa non offrendo la consueta consistenza.

 

Estra Pistoia:

Willis  8 : il più continuo dei suoi infila 5 triple anche con le mani in faccia, ne infila 23 in 36′ compresa la tripla del riaggancio, glaciale.

Della Rosa 6,5 : solo 2 punti ma la solita faccia tosta sui due lati del campo, chiude col + 13 di plus minus secondo migliore di squadra.

Moore 7 : sembra nascondersi nel primo tempo poi inizia a creare per se e per i compagni smazzando 6 assist, nel finale le sue scelte oculate traghettano la nave in porto.

Saccaggi  6 : non è presente nei momenti migliori di Pistoia ma non arretra di un passo davanti alla fisicità dei diretti avversari.

Del Chiaro 6  : solo 7′ in campo per far rifiatare Ogbeide ma anche lui porta il suo mattone.

Dembelè s.v.  : n.e.

Varnado 6,5 : fatica ad entrare in partita con la consueta esuberanza, però alla lunga distanza esce regalando 9 punti al sodalizio pistoiese.

Wheatle 6,5 : fa un pò di tutto in campo difesa, rimbalzi a tratti porta anche il pallone, infila una tripla pesantissima all’inizio della gran rimonta toscana.

Hawkins 8,5: MVP della gara, 7/8 da 3 chirurgico ed essenziale, le ali bianconere se lo sogneranno per lungo tempo, 24 punti e 6 rimbalzi mai così efficace a queste latitudini.

Ogbeide 7,5: soffre tantissimo nel primo tempo ma come tutta la squadra esce nella ripresa soprattutto in difesa e a rimbalzo(15), 17 punti, 26 di valutazione per il centro biancorosso.