Poythress e Jokubaitis, futuro allo Zalgiris? – BasketMercato

219
Poythress
Foto di Savino Paolella

Eccoci con un nuovo appuntamento di basketmercato, con le squadre che stanno lavorando per chiudere al meglio la stagione in corso e rinforzarsi in vista dello sprint finale. Qualcuno, invece, pensa già al futuro. In questo recap parleremo del futuro di Poythress e Jokubaitis, ma non solo..

Poythress verso lo Zalgiris Kaunas?

Stanno iniziando le grandi manovre in casa Zalgiris kaunas in vista della prossim stagione, per allestire un roster ancor più competitivo da affidare a coach Trinchieri. Per il front court la dirigenza lituana pensa a Alex Poyhtress, ormai ai margini del progetto Olimpia Milano. Secondo quanto riportato dal portale lituano 15min.lt, l’attuale centro biancorosso sarebbe una valida opzione per aumentare la pericolosità della squadra sotto canestro. In questa stagione, Poythress viaggia a 4.9 punti e 2.4 rimbalzi di media con l’Olimpia Milano.

Il futuro di Rokas Jokubaitis

Rokas Jokubaitis sarà uno degli uomini mercato di questa estate, visto che lascerà Barcellona. Il sogno del giocatore è sbarcare in NBA, tant’è che in estate disputerà la Summer League proprio per tentare il grande salto oltre oceano. Se non dovesse trovare spazio in NBA e dover fare ritorno in Europa, ci sono già due pretendenti. Una è lo Zalgiris Kaunas, che riabbraccerebbe molto volentieri il giocatore che ha cresciuto e coltivato, dovendo sostituire Keenan Evans. Attenzione anche alla pista Fenerbahçe, dove ritroverebbe Sarunas Jasikevicius, suo allenatore (e grande estimatore) ai tempi della prima esperienza allo Zalgiris, come riporta il sempre informatissimo portale lituano 15min.lt.

Mario Hezonja-Real Madrid: aria di dvorzio

Il Real Madrid e Mario Hezonja sono pronti a dirsi addio. L’ala croata, in scadenza di contratto a giugno, è destinata a vestire la maglia del Panathinaikos. Secondo quanto riporta Marca, Hezonja lascerà la capitale spagnola per scelta personale: l’ala croata preferirebbe una soluzione che ne valorizzi l’importanza all’interno della squadra piuttosto che solo un contratto più remunerativo. Sempre Marca da ormai per certo l’accordo tra Hezonja e il Pana, anche se non ci sono ancora comunicati ufficiali.

VL Pesaro: si torna sul mercato?

Non c’è pace per la stagione della VL Pesaro, che dovrà fare a meno di Leonardo Totè per un mese. Il centro azzurro ha rimediato un problema al gomito nella sfida contro Reggio Emilia. Un bel grattacapo per la dirigenza marchigiana, considerato che Totè è l’unico vero centro a disposizione. L’infortunio ha, di fatto, chiuso la stagione del centro, e dovrà gioco forza far muovere Pesaro sul mercato, per trovare una soluzione ed evitare una dolorosissima retrocessione. Il Resto del Carlino prova a ipotizzare già dei nomi. Il primo è Daniele Magro, attualmente alla JuVi Cremona e accostato a mezza serie A2 nelle scorse settimane. Un’altra pista porta a Edoardo Del Cadia, figlio di Danilo ex giocatore della VL, che dopo aver concluso l’avventura in NCAA si era aggregato a Trieste.

Ipotesi da non scartare anche la pita straniera, con Pesaro che ha ancora a disposizione un visto, perché Schilling e Mockevicius non ne hanno usufruito essendo comunitari. Il mercato tra formazioni di LBA è chiuso, a breve (fine mese) scade quello per i trasferimenti dalla A2 a LBA. Insomma, è corsa contro il tempo.

Fortitudo Bologna al bivio: 10 giorni per chiudere il roster

La Fortitudo Bologna ha solamente 10 giorni per completare il suo mercato, provando a inserire un playmaker e un lungo in vista della battaglia playoff. Nonostante la dirigenza sia attiva, a oggi è stato difficile trovare valide soluzioni per migliorare la rosa attuale. Per il ruolo di playmaker ci si concentrerà solo su giocatori di A2, essendo impossibile raggiungere gli obiettivi primari da LBA (Gentile, Laquintana e Tambone). Per lo spot di centro, invece, il nome caldo è Daniele Magro, anche se l’ex Olimpia e Pistoia spara alto sull’ingaggio. Attenzione anche a cambiamenti di roster per ottimizzare la formazione, con gli stranieri che potrebbero cambiare.

Bamberg, è fatta per Anton Gavel

Qui ci proiettiamo già al futuro, col Bamberg che ha ufficializzato la sua nuova guida tecnica. La formazione tedesca riabbraccia Anton Gavel, che per 5 anni ha giocato con Bamberg. L’attuale coach di Ulm, campione di Germania in carica, ha firmato un contratto triennale che partirà dalla prossima estate con l’obiettivo di rilanciare le ambizioni del club bavarese.

 

Stefano Sanaldi
Quello con la palla a spicchi è stato amore a prima vista. Una volta appese le scarpe al chiodo, ho deciso di allenare le nuove generazioni per rimanere in questo fantastico mondo. E poter scrivere di pallacanestro è un piacere e un onore.