Pozzecco: “Meritiamo rispetto!”

In una settimana dove è stato il diretto interessato stesso a voler replicare alle critiche e ai pregiudizi sulle sue qualità di allenatore di pallacanestro, Gianmarco Pozzecco ha generato nuovamente l’interesse degli appassionati esterni non tanto per la grande prestazione che ha permesso al suo Asvel di giocarsela sino all’ultimo minuto contro il Monaco alla Salle Gaston Médecin, quanto per le dichiarazioni rilasciate a caldo ai microfoni di EuroLeague TV e nella conferenza stampa post partita.

Non è nostra intenzione riportare la traduzione dell’intervista del coach dei francesi per rinfocolare un parere sull’allenatore e sulla persona che non cambierà probabilmente mai, se si è animati dal pregiudizio del Pozzecco motivatore, quanto sottolineare l’ennesima presa di posizione di un coach sulla qualità dell’arbitraggio non all’altezza di una competizione di alto livello come EuroLeague.

Non abbiamo il rispetto da parte di tutti sul parquet. Ed è la cosa che mi piace di meno tra tutto quanto […] Meritiamo rispetto. Lottiamo, lavoriamo duro. Meritiamo di avere la stessa opportunità di tutti di vincere la partita. Sono arrabbiato. […] Voglio rispetto. Voglio rispetto. Voglio rispetto.

[…]

Voglio che i miei giocatori vengano rispettati. Ho visto cose sul campo che non si vedono nemmeno nel minibasket. Loro devono rispettarci. Loro devono rispettarci. Abbiamo solo 1 vittoria ma abbiamo bisogno di rispetto. Questione di giocatori che vincono o perdono le partite, nient’altro.

Massimiliano Bogni
Massimiliano Bogni
Hoosier. Bergamasco. Atalantino. Iscritto a Lettere Moderne in UniMi. A seconda del contesto, non necessariamente in quest'ordine. Sempre in attesa di recuperare da terra ogni briciolo di sport.