Quali sono le nazioni favorite al mondiale di basket?

359
Mondiali basket

Il XIX campionato mondiale maschile di pallacanestro prosegue senza sosta tra Giappone, Filippine e Indonesia. Partito il 25 agosto, vedrà la finale disputarsi il 10 di settembre alla Mall of Asia Arena di Pasay, nelle Filippine.  Ventimila persone assisteranno alla finale che decreterà la nazionale campione del mondo. Vediamo allora quali sono le favorite e cosa ci consigliano gli esperti.

Le quote dei bookmakers alla vigilia dei quarti di finale indicano il team USA grande favorito con una quotazione di 1.80 nel mercato Antepost/Vincente. La squadra guidata da coach Steve Kerr, già vincitrice di cinque edizioni oltre ai 3 secondi posti e i 4 terzi posti del palmares, è arrivata alla fase finale in modo relativamente agevole. Punteggio pieno nella prima fase, piazzandosi in testa al Gruppo C, e una sola sconfitta, contro la Lituania, nel Gruppo J della seconda fase. Secondo posto per la squadra a stelle e strisce, che nonostante la sconfitta subita sono ancora la squadra sulla quale puntare per questo mondiale.

Nel frattempo, diversi bonus scommesse sono stati aggiornati dopo l’inizio della competizione, così da offrire agli scommettitori le opportunità migliori. Nella tabella dei bookmakers, subito dopo gli Stati Uniti, troviamo il Canada, bancato a 4.50. La squadra allenata da Jordi Fernandez è attualmente al 18° posto del ranking FIBA e il miglior piazzamento nel campionato del mondo risale al 1982, un 6° posto per nulla esaltante. Eppure, sembra essere la squadra che più di tutte può puntare ad infastidire gli USA. Il primo posto a punteggio pieno nel Gruppo H davanti a Lettonia, Francia e Libano ha stupito molti, e la conferma nel Gruppo L della fase due ha convinto anche i più scettici.

Segue la Germania, bancata a 8.00 dagli allibratori e protagonista finora di un mondiale da incorniciare: primo posto a punteggio pieno nel Gruppo E davanti ad Australia, Giappone e Finlandia e primatista anche nel seguente Gruppo K, sempre a punteggio pieno. Dunque, la terza incomoda tra le due nazionali dell’America Settentrionale si intromette, forse non casualmente, anche grazie alla capacità del tecnico canadese Gordon Herbert, che ha saputo creare un team altamente competitivo. Nei registri dei Campionati mondiali troviamo solamente un 3° posto per la nazionale tedesca, datato 2002, ma il recente terzo posto agli Europei del 2022 indica una solidità sulla quale diversi esperti stanno puntando per questo mondiale.

Scendendo dal podio dei favoriti troviamo, in ordine di quotazione, Serbia (10), Lituania (12), Slovenia (15), Italia (40) e Lettonia (50). Gli Azzurri di Gianmarco Pozzecco sono riusciti a superare le prime due fasi del mondiale piazzandosi dapprima al secondo posto del Gruppo A, vincendo contro Angola e Filippine e perdendo per soli 5 punti contro la Repubblica Dominicana, e poi conquistando il primo posto nel Gruppo I davanti alla Serbia. Un primo posto che, ironia della sorte, ha determinato l’accoppiamento nei quarti di finale contro la corazzata USA e dunque una complicazione non da poco nel prosieguo del torneo.

L’Italbasket annovera nei suoi annali solo due quarti posti (1970 e 1978), entrambi conquistati sotto la guida esperta di Giancarlo Primo, e immaginare un piazzamento più alto di questo appare davvero ottimistico. C’è da dire che il gruppo composto da Fontecchio, Spissu, Melli, Tonut, Polonara, Datome, Pajola, Severini, Ricci e Diouf stanno disputando una competizione esemplare, al di sopra di tutte le aspettative possibili. Gli scommettitori più intraprendenti avranno già fatto le loro valutazioni e pensato – perché no? – di puntare tutto sulla canotta Azzurra per la vittoria di questo mondiale 2023.