Eurolega: le pagelle di Real Madrid-Olimpia Milano

132
Foto di Alessia Doniselli

L’Olimpia Milano cade ancora e lo fa sul difficile campo di Madrid per 76-67. Le pagelle del match.

Guarda anche la video analisi

OLIMPIA MILANO

Shelvin Mack 5,5: Si impegna lotta ma è ancora troppo poco. Un solo assist in una serata non brillante neanche in fase di costruzione.

Vlado Micov 7,5: Dal Taliercio a Madrid, è sempre lui a tenere a galla Milano. Punti di puro talento e personalità, difficile chiedergli di più. Se manca è sempre un dramma.

Arturas Gudaitis 5: Ancora troppo fuori forma, poco incisivi in attacco e in difesa non tiene quanto necessario. Milano ha urgentemente bisogno di lui.

Riccardo Moraschini 5,5: Mezzo punto di incoraggiamento perchè entra e freddo e si sbatte in difesa. In attacco però fatica a valere questo livello e non è certo questione di volontà.

Michael Roll 5: mancano le sue triple e si sente. Con il Chacho bloccato non riesce a essere servito e lui da solo il tiro non se lo costruisce. Annullato.

Kaleb Tarczewski 6: Ottimo primo tempo difensivo lotta a rimbalzo ma va in calando nella partita. Troppi errori da sotto.

Andrea Cinciarini 5: un tiro una palla persa e niente di più. Niente rumba per l’Olimpia Milano.

Christian Burns 5: in quintetto a sorpresa inizia bene ma poi escono i limiti. Qualche fallo troppo ingenuo e nessun contributo offensivamente parlando.

Jeff Brooks 5,5: completamente sacrificato a rimbalzo, in attacco non vede mai spazio e non trova il tiro da fuori che sta caratterizzando la sua stagione.

Luis Scola 6: punti tutti di esperienza, sia da sotto che da fuori. A fine partita ha la lingua di fuori, fatica a tenere i ritmi ma la qualità c’è tutta.

Sergio Rodriguez 5: il peggior Chacho stagionale, inizia male e finisce peggio. Campazzo se lo mangia e lo spagnolo non ne esce più.

REAL MADRID

Causeur 5: Sei minuti di nulla? Davvero? Abbiamo il trilione dell’anno per DNPCD.

Randolph 8: Spacca completamente la partita con le triple, 5/11 alla fine ma di fatto scardina totalmente il doppio lungo di Messina. Decisivo.

Rudy Fernandez 6: Minuti tutta esperienza anche se con pochi punti e imprecisione. Tanto basta.

Facundo Campazzo 7,5: domina totalmente il gioco con i suoi 12 irreali assist. Stravince la sfida contro il Chacho e fa a fette la difesa milanese. Fondamentale anche nella sua metà campo a sporcare i passaggi.

Nicolas Laprovittola 6: sfrutta i minuti dati dall’assenza di Llull, 3 su 4 dal campo tutta sostanza.

Gabriel Deck 6,5: mette costantemente in difficoltà la difesa biancorossa, taglia in continuazione l’area e viene ben servito.

Jaycee Carroll 5: Non incide ma non c’è neanche bisogno dei suoi tiri.

Walter Tavares 6: non incide quanto potrebbe ma il suo fisico rimane unico e incontrastabile. Chi può marcarlo?

Trey Thompkins 5: anonimo e con un solo tiro dal campo. Non è la sua partita.

Salah Mejri 6: entra e si fa trovare pronto con la sua stazza. E questo sarebbe il dodicesimo a roster…