San Antonio Spurs: Popovich in panchina da assistente negli scrimmage

260
San Antonio
Fonte Twitter Bucks

Proseguono gli scrimmage in vista della ripartenza della regular season accorciata della NBA. Nella serata odierna sono scesi in campo, tra gli altri, i San Antonio Spurs, che hanno affrontato i Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo. Un’amichevole per certi versi anomala, come un po’ tutte quelle che si stanno disputando nella bolla di Orlando, che ha però avuto una particolarità in più rispetto alle altre. In piedi a ridosso della panchina dei SAS non c’era la solita chioma bianca di coach Pop, bensì la sua validissima assistente Becky Hammon. Questo perché, durante queste gare di esibizione, Gregg Popovich vuole prendere il maggior numero di precauzioni, vista la sua età ormai veneranda età. Dunque, ha scelto di restare in disparte, munito di mascherina, in questi tre match che i suoi affronteranno prima dei seeding games. Una decisione all’insegna della cautela, a causa dei rischi di contagio da Covid-19 non assenti in quel di Disney World.

Per sostituirlo, ruoteranno i suoi fedeli assistenti, con Becky Hammon che si è già messa in mostra contro i Bucks. L’ex stella WNBA è da tempo considerata come la più papabile per diventare la prima allenatrice donna della storia della NBA. La tradizione degli assistant coach di Popovich a San Antonio è ottima e vedere Becky all’opera è stata una buona occasione per ribadire la sua candidatura. Magari il posto potrebbe trovarsi proprio sulla panchina degli Spurs, alla quale potrebbe ambire anche Tim Duncan, che forse vedremo nei prossimi scrimmage a guidare la squadra. Di certo, questa situazione ci ha ricordato che Pop comincia ad invecchiare e che parlare di futuro non è un qualcosa di estremamente anteriore. Chiaramente, ad oggi attendiamo di sapere se uno dei più grandi coach di sempre siederà in sella alla panchina del suo team nella regular season accorciata. Ancora su questo non si sa nulla, per il momento la strada è quella della sicurezza.