Scouting, Chinanu Onuaku: cosa porta al Banco di Sardegna Sassari

661
Chinanu Onuaku

Terzo e ultimo scouting BDP targato Dinamo Sassari, il protagonista di giornata è Chinanu Onuaku. Il 26enne big man del Maryland è la ciliegina sulla torta dopo gli acquisti di Jamal Jones e Chris Dowe e completa il reparto americani dei Giganti.
Scelto al 2° giro da Houston nel Draft 2016, Onuaku è reduce da una stagione in Israele con la canotta del Bnei Herzliya, dove è stato battuto in finale dai futuri campioni dell’Hapoel Holon ed è stato eletto Mvp della manifestazione. 16.7 punti e 9.9 rimbalzi fanno del centro statunitense la punta di diamante della Dinamo collezione 22/23.

Alle sue spalle una carriera costellata da allenatori di successo, come Rick Pitino, da incroci con il presente del basket italiano come Matt Brase e da momenti iconici come la rivisitazione del “Granny Shot” di Rick Barry del 1979, il celebre tiro libero “da sotto”. 

“Siamo molto felici, Onuaku era in cima alla lista dei nostri obiettivi, sapevamo che sarebbe stata durissima, abbiamo avuto grande pazienza e abbiamo lavorato giorno per giorno per fare un passo alla volta. Questo tipo di giocatori rischi di perderli anche in un’ora se subentra un’altra squadra o ci sono delle perplessità, lui non ha voluto aspettare altro tempo e ha deciso di sposare il nostro progetto, permettendoci di ingaggiare il centro che volevamo fortemente. Un ragazzo che ci ha colpito per la sua capacità di crescere di anno in anno, di essere un vincente, pensiamo che a Sassari possa fare un ulteriore step per la sua carriera”