Scouting: cosa porta Johannes Voigtmann all’Olimpia Milano?

1051

Difesa

Viste le dimensioni ci si aspetterebbe un giocatore in grado di intimidire e proteggere il ferro. Niente di più sbagliato. Voigtmann non è un rim protector, è un rimbalzista anche relativamente efficace se lo parametriamo alla taglia, ma di certo è un corpo che può occupare spazio in area ed essere utile nel presidiare il pitturato. Detto così, sembra però una paga difensiva e invece è in grado di rendersi utile con la sua comprensione del gioco.

Qui sotto vediamo una comparativa con altri top player nel ruolo durante la scorsa stagione di Eurolega. Sebbene il campione di partite sia diverso, la sua presenza difensiva non inficia la prova della squadra, anzi, nel novero dei top ha avuto il miglior defensive rating. Questo significa che la sua intelligenza e capacità di giocare all’interno di un sistema difensivo, rendendosi utile nel lato della comprensione del gioco, è molto spiccato.

Ovviamente non è un atleta e i suoi piedi non sono certo quelli di Nicolò Melli, quindi nelle situazioni di uno contro uno sul perimetro o contro giocatori più rapidi va sicuramente in difficoltà, ma può comunque supplire con intelligenza e capacità di anticipare gli eventi.