Scouting, Legabasket: Sokolowski è la sorpresa nella sorpresa Treviso

341

Perché diciamo che Sokolowski era quello che serisse al sistema di Treviso? Perché tendenzialmente è stato l’incastro giusto in una rotazione che vedeva già in Logan, Russell e Mekowulu, tre elementi piuttosto pesanti. A livello organico c’era il bisogno di rinforzare un reparto ali che tempo dopo sarebbe stato anche abbandonato da Carroll. In termini offensivi TVB necessitava di uno scorer aggiuntivo che potesse garantire un produzione di punti consistente dopo aver completamente fallito la scelta di Cheese, pur non inficiando gli equilibri di squadra e non intaccando la massiccia gestione del duo di esterni Logan-Russell. In questo senso, se Tyler Cheese era stato una grande delusione, Sokolowski è stato un upgrade in positivo. I dati sulla produzione offensiva li abbiamo già parzialmente citati e li citeremo, ma a riguardo è giusto riportare il numero relativo allo Usage del polacco, un dato che non va oltre il 20%, meno di Logan, Russell, Mekowulu e Imbrò, a conferma di quanto appena esposto. Ciò non deve portare a pensare che le sue giocate arrivino esclusivamente lontano dalla palla. Sebbene il gioco off the ball costituisca una rilevante parte delle soluzioni offensive dell’ex Zielona Gora, i suoi playtypes (che qui sotto attenzioniamo grazie ad InStat) ci rilevano che i suoi tiri non provengono solo da lì.

Fonte InStat – Playtypes Sokolowski LBA 2020/21

Come potete vedere, Sokolowski tira in catch and shoot con una frequenza del 20%, ed è da lì che arriva la maggioranza delle sue conclusioni, per una produzione di 1,51 punti per possesso. Chiaramente, è stato fondamentale per aprire il campo: ha tirato 2 CAS a partita con il 51,2% (per InStat) e ha mantenuto il 57% di eFG%, con una True Shooting del 65%. Per farvi un’idea, può anche darvi una mano la sua tabella di tiro in questo campionato di Legabasket.

In merito alla sua dimensione on ball, notiamo come il suo impiego da handler nei pick&roll sia la sua terza soluzione preferita in attacco. Lo vediamo giocare un p&r nel 15,3% dei possessi offensivi da lui conclusi, con un’efficienza di 1 PPP. Tuttavia, con due handler del calibro di Russell e Logan, l’impiego di Sokolowski sui pick&roll è spesso finalizzato alla creazione personale. Come potete notare nella clip seguente, Michal si serve dei blocchi sulla palla dei propri lunghi non per creare gioco, ma per creare ulteriore separazione tra sé stesso e il proprio difensore. Difatti, il 57,6% dei suoi pick&roll si conclude con jumper, nel video lo vedete sia segnare il tiro da fuori, che guadagnare dei preziosi falli sul tiro.

Proprio la capacità di guadagnarsi falli e di andare in lunetta con continuità, unita alla sua precisione, è stato il boost in più della stagione di Sokolowski. Da qualche giornata a questa parte, segno che sta trovando confidenza con il nostro campionato e si sta adattando al livello fisico superiore rispetto alla lega polacca, sta trovando molte più gite in lunetta. Per il suo scoring è una componente fondamentale, non a caso, le uniche due partite in cui non è andato in lunetta, coincidono con due delle sue peggiori prestazioni realizzative con la maglia di Treviso. Al momento, tira 27,7 liberi per 100 possessi (solo Mekowulu tra i suoi più di lui), convertendoli, come già riportato, con circa l’89%.