Scouting, Nathan Reuvers: il volto nuovo della Pall. Reggiana

338
Nate Reuvers

Il primo innesto del mercato della Pallacanestro Reggiana è Nathan Reuvers, reduce dalla sua prima stagione a livello professionistico al Cibona Zagabria. Prodotto di Wisconsin (ne avevamo già parlato qui), dopo quattro ottime stagioni in NCAA, inizia la sua carriera da professionista nella squadra croata vincendo un campionato nazionale e disputando un’ottima ABA League.
Parliamo di un lungo moderno, dotato di altezza e apertura alare notevole e con mani molto morbide che gli permettono di colpire sia nei pressi del ferro che aprendosi per il midrange o il tiro da 3.
Sarà uno dei profili da tenere d’occhio nella prossima stagione di LBA, andiamo però nello specifico a vedere di che tipo di giocatore si tratti.

Attacco:

Come possiamo notare dalla mappa di tiro, abbiamo di fronte un giocatore che ha buone capacità offensive sia nei pressi del ferro, sia in allontanamento.

Quando non chiude in avvicinamento predilige le situazioni di catch and shoot, dove dimostra di trovarsi a suo agio.

A ulteriore conferma della bontà delle sue mani, notiamo anche una certa efficacia nel chiudere i roll nel traffico.

Altra caratteristica che contribuisce alle sue ottime percentuali è la sua abilità nel muoversi senza palla, dando sempre una linea di passaggio ai compagni.

Tutto oro quello che luccica ?

Nelle clip precedenti abbiamo visto come il tiro sia un’arma ben presente nel suo arsenale, dovendo però trovare il classico pelo nell’uovo possiamo affermare che converte le situazioni di pick and pop con una frequenza molto bassa in relazione alla sensibilità delle sue mani. In situazioni di tiro dopo il pick tende a realizzare 0,58 punti per possesso. Non una brutta percentuale, ma nemmeno un dato che ti aspetteresti da un giocatore di questo tipo.