Scouting, Troy Caupain: cosa porta alla Pallacanestro Brescia?

1402
Troy Caupain

La nuova point guard di Brescia sarà Troy Caupain, un nome importante che conosce bene la pallacanestro europea e che potrebbe dare una nuova impronta alla squadra di coach Magro. Ha iniziato la sua carriera a Cincinnati, dove era il perno della squadra ed ha partecipato al PIT, l’evento riservato ai senior in uscita dal college e questa è una caratteristica comune a molti altri giocatori di Brescia. Non è stato scelto al draft ma ha giocato due stagioni in G League nei Lakerland Magic, squadra affiliata a Orlando (anche 4 presenze in NBA). In mezzo alle due annate in G League c’è stata la sua prima apparizione Italiana a Udine, dove si è messo in mostra come uno dei migliori giocatori della A2. Poi tanta Europa: una stagione in Israele con l’Hapoel Holon e una manciata di partite a Ostenda, una in Germania a Ulm, squadra che ormai ha una sorta di legame speciale con Brescia e l’ultima in Turchia, al Darussafaka, nella quale ha collezionato ottime medie: 12.5 PT, 5.9 AS e 4.3 RB.

fonte: Instat

Caratteristiche

Ha doti fisiche e tecniche di grandissimo livello che usa in maniera eccezionale, alto 193 cm pesa 95 kg, ha 26 anni ma ha già una discreta esperienza sia in G-League che nel vecchio continente. Non è uno slasher atletico ma se riesce a prendere il primo passo è difficilissimo fermarlo quando attacca il ferro, ha una gestione del contatto assurda anche perché ha un corpo molto forte nella parte alta che gli consente di arrivare a canestro sfruttando al meglio i muscoli e il fisico.

 

Assist & Playmaking

Ha un passo felpato e gioca a ritmi non altissimi, è un floor general in grado di creare per sé e per gli altri. Ha un ottima visione di gioco, è un grandissimo distributore e passatore. Sa trovare compagni con ottimi passaggi dal pick and roll ma anche in situazioni statiche

 

A proposito di assistenze sarà interessante ri-vederlo in campo con John Petrucelli con il quale ha giocato ad Ulm e la speranza è che si crei una bella connection tra i due in modo da accelerare l’ambientamento della nuova point guard della Germani.