Shaquille Harrison-Olimpia Milano, si blocca la trattativa?

L’Olimpia Milano, a differenza della rivale Virtus Bologna, ha iniziato la propria stagione nel peggiore dei modi possibili. Una sola vittoria in Eurolega, due sconfitte in campionato, ma soprattutto un gioco che fatica a decollare sia in attacco che in difesa. Per questo, negli ultimi giorni, l’Armani sembra essere tornata prepotentemente sul mercato. Obiettivo? Provare a sistemare l’annosa questione cabina di regia, dopo la decisione tecnica di accantonare Kevin Pangos. Un compito non semplice, quello di Stavropoulos e Messina, che si sono trovati davanti un mercato non così pieno di soluzioni. Nelle ultime ore, il nome più vicino dopo vari sondaggi era quello di Shaquille Harrison, ma ora sembra arrivato un deciso arresto alla trattativa.

Riavvolgendo il nastro, diversi sono stati i giocatori accostati alla compagine biancorossa negli ultimi giorni. Ricorderemo Carlik Jones, che ha poi firmato in Cina, Luca Vildoza, Juan Nunez. Tutte opzioni sicuramente vagliate dall’Olimpia, e non per forza abbandonate definitivamente. Comunque, nelle ultime ore il nome prepotentemente emerso sopra gli altri era stato quello di Shaquille Harrison, veterano di G League ed NBA con un profilo interessante. Secondo diverse fonti, le parti sembravano molto vicine ad un accordo e c’era chi dava l’americano in arrivo a Milano nelle prossime ore.

Oggi, tuttavia, i segnali portano verso una risoluzione della trattativa non così vicina né così ovvia.

Secondo quanto riportato dall’insider di mercato Orazio Cauchi nella nostra chat premium, infatti, un accordo tra le parti non c’è mai stato. Al momento, la trattativa sarebbe in una fase di stallo. La motivazione non sarebbe riconducibile a problemi fisici di Harrison, ma ad una certa distanza tra le richieste del giocatore e la proposta di Milano. Sempre secondo Cauchi, inoltre, la forbice tra le parti sarebbe piuttosto ampia.

Nelle prossime ore vedremo se si tratterà di una rottura definitiva o meno. Di certo, come dichiarato anche da Dell’Orco negli scorsi giorni, da parte della proprietà milanese c’è la volontà di fare uno sforzo ma senza svenarsi. Una volontà confermata anche dagli ultimi sviluppi di questa trattativa, rivelatasi più complicata del previsto.

Marco Marini
Marco Marini
Marchigiano fuori sede, studio Relazioni Internazionali e nel frattempo mi diletto a scrivere della mia più grande passione: il basket.