Starting Five 08-05: il dramma sportivo di Trieste, i movimenti in vista dei playoff di A2

298

Nuova settimana, consueto appuntamento con Starting 5: le cinque notizie dal mondo a spicchi e dalla nostra Chat Premium.

Trieste: sarà ricorso dopo la retrocessione?

Sconforto e delusione, una domenica che difficilmente i tifosi alabarda dimenticheranno a breve. Tuttavia, nel Q&A al termine della partita persa malamente contro Brindisi, il Vice-Presidente Mario Ghiacci non ha escluso la possibilità di presentare ricorso alla luce della penalizzazione ai danni di Varese revocata a tre giornate dal termine della regular season, “falsando” in corsa l’esito del campionato ed inguaiando squadre che pensavano di poter gestire (se così si può definire) la questione salvezza in maniera diversa.

“Valuteremo questa possibilità, anche se dal punto di vista legale non arrivano informazioni positive, perchè non eravamo parte in causa quando questa decisione è stata presa. Sarà difficile percorrere questa strada”, le parole di Ghiacci. “Lo sport si sta decidendo nei tribunali, non so se sia giusto aver dedicato la vita allo sport alla luce di quanto successo”.

Si apre la locura: Banks e Fortitudo, Logan e Cantù

La Nutribullet tramite i propri canali ufficiali ha salutato Adrian Banks, che dopo aver chiuso la stagione in Serie A con la maglia di Treviso con la batosta del derby contro la Reyer si trasferirà già oggi in terra bolognese per aiutare la Fortitudo Bologna nei playoff di A2.

Dalla nostra chat premium arrivano invece le indicazioni dell’esperto di mercato Orazio Cauchi su David Logan (protagonista della salvezza di Scafati) e la possibilità dell’accordo con Cantù, oltre che di Terry ad Udine:

“Si sta lavorando per la chiusura dell’accordo che, a meno di sorprese, dovrebbe arrivare. Per quanto riguarda invece il capitolo terry-udine ho ricevuto segnali negativi”

I top players del campionato

A rendere la retrocessione di Trieste ancora più grottesca, il fatto che Frank Bartley abbia chiuso la stagione con il titolo di top scorer di Serie A con 19.5 punti di media davanti proprio a David Logan (18.4) e il possibile MVP della stagione Colbey Ross (17.5). Il migliore per valutazione è invece proprio il mago di Varese con 21.6 di media, seguito da Jacorey Williams di Napoli ed Andrea Cinciarini, che a sua volta ha chiuso la regular season con il titolo di miglior assistman di LBA ad un soffio dalla doppia cifra con 9.9 di media. Thompson di Scafati invece risulta il migliore per la classifica dei rimbalzisti del campionato.

Career high ai playoff per Nikola Jokic, ma i Suns  pareggiano la serie

Ennesima milestone per Nikola Jokic, che chiude gara-4 contro i Suns con 53 punti e 10 assist segnati. Ad avere la meglio però sono Durant e Booker, che con 36 punti a testa hanno portato la squadra di Monty Williams sul 2-2. Da vedere però quale sarà la decisione della lega su quanto avvenuto tra lo stesso Jokic ed il nuovo owner dei Suns Mat Ishbia durante il secondo quarto.

Il centro serbo rischia addirittura la sospensione per una partita, ma lo stesso proprietario di Phoenix ha fatto sapere che non vuole alcun provvedimento nei confronti della stella di Denver in vista di gara-5.

James Harden, una prestazione da MVP dentro e fuori dal campo

La tripla che è valsa la vittoria dei Sixers sui Celtics non è stato il migliore dei gesti della serata della stella di Philadelphia, che al termine del match si è fermato con John Hao, uno dei superstiti della sparatoria di Michigan State. Il play ex Nets e Rockets ha infatti stretto un forte legame con Hao in seguito al tragico avvenimento, e dopo la vittoria in overtime dei 76ers ha regalato al ragazzo le scarpe appena utilizzate.