Doncic come un Picasso, Jokic verso il 3° MVP, il Monaco prova a blindare James – Starting Five 8 Marzo

902
Starting Five

Nuovo appuntamento settimanale con Starting Five, la rubrica nella quale riportiamo le cinque notizie di giornata provenienti dal mondo della palla a spicchi. Per rimanere sempre aggiornati ed avere la possibilità di interagire con esperti e addetti ai lavori vi ricordiamo di iscrivervi alla nostra chat premium. Qui il link per entrare a farne parte, anche in maniera gratuita con l’utilizzo di Amazon Prime.

LUKA ‘PICASSO’ DONCIC

“Dico sempre che si rischia di dare per scontato tutto quello che fa questo ragazzo….Stiamo ammirando un qualcosa di raro come un Picasso”

Parole e musica di Jason Kidd, coach dei Dallas Mavericks, dopo la quinta tripla-doppia consecutiva (4° di fila con almeno 35 punti) del fenomeno sloveno Luka Doncic.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Rick Carlisle, il coach che ha accompagnato Doncic nelle sue prime stagioni NBA.

“È impossibile difendere su Luka…Il ragazzo sa come prendersi tutti i tiri che vuole, in qualsiasi momento. È un grande, grandissimo giocatore che sta riscrivendo la storia con le sue imprese in campo”.

Qui lo vediamo in azione nella vittoria della scorsa notte contro i Miami Heat:

NIKOLA JOKIC VERSO IL TERZO MVP?

“Statement win” dei Nuggets campioni in carica contro i Celtics, firmata da un Nikola Jokic sempre più devastante: 32 punti, 12 rimbalzi e 11 assist, tripla-doppia N.20 della stagione. Il big man serbo ha costruito sul suo incredibile IQ un gioco tanto semplice quanto inarrestabile.

Le percentuali dei Nuggets sulle invenzioni di Jokic

Murray e compagni vanno a nozze sulle sue intuizioni, se invece la difesa decide di lasciarlo 1 vs 1 il risultato spesso sono 2 se non 3 punti….

Con Embiid fuori dai giochi per il discorso delle partite saltate, la corsa al titolo di MVP della regular season riguarderà i due giocatori di cui abbiamo parlato, con SGA e Tatum forse uno scalino più sotto. Con un tale equilibrio, le ultime 20 partite potrebbero diventare decisive.

MIKE JAMES: SONO ORGOGLIOSO DI ME STESSO

Nottata da incorniciare per Mike James e il Monaco, con il record di punti e il successo sulla Stella Rossa, il settimo consecutivo in Euroleague.

“Spero di non perdere più nemmeno una partita…. Stiamo giocando bene, anche nei momenti difficili. Condividiamo la palla, giochiamo forte in difesa e questo chiaramente ci aiuta. Questo è stato un altro ostacolo nel nostro cammino, e ce ne saranno altri”.

Sulla sua impresa:

“Dovrò pensarci un po’, ma sono davvero onorato di tutto questo. È incredibile avere l’opportunità di far parte della stessa conversazione con un giocatore come Spanoulis. Sono orgoglioso di me stesso e grato”.

 

BULGHERONI: LA VARESE DEL FUTURO INTORNO A NICO MANNION

Toto Bulgheroni, presidente della Pallacanestro Varese, ha parlato con La Prealpina  dell’importanza di Nico Mannion nei piani futuri del club.

«Nico è stato quello che si definisce un vero colpo, arrivato grazie a Luis Scola, attorno al quale vorremmo costruire qualcosa di duraturo. Oltre a lui abbiamo uno zoccolo duro di giocatori che hanno un contratto o una opzione per la stagione ventura; chiaro che le situazioni tipo Hanlan possono sempre accadere e non si possono prevedere, ma sono accordi che ci danno una certa garanzia di continuità. La cessione di Olivier per tenerci Mannion? Non c’è alcun legame fra queste operazioni, una non ha condizionato l’altra. E senza l’offerta del CSKA lo avremmo tenuto molto volentieri fino a fine stagione».

Mannion sta segnando 19.1 punti e 5.9 assist in LBA, e 14.6 punti con 4.6 assist in FIBA Europe Cup.

IL MONACO PROVA A BLINDARE MIKE JAMES

Il nostro Orazio Cauchi conferma l’indiscrezione de L’Equipe sulla trattativa tra AS Monaco e Mike James per un’estensione contrattuale. Il team monegasco ha presentato ai rappresentanti del giocatore la prima offerta ufficiale. Non siamo ancora vicini alla fumata bianca, ma le parti stanno lavorando.