Supercoppa basket: come arriva la Dinamo Sassari alle final four (analytics)

226
Dinamo Sassari

La Dinamo Sassari, guidata da Gianmarco Pozzecco, è la squadra che avrà il dubbio privilegio di provare a rovinare la festa alla Virtus Bologna padrona di casa. Giocherà contro un ambiente ostile, ancorchè limitato dalla poca affluenza possibile a palazzo, ma andrà contro il pronostico e anche il tifo che ci sarà.
Ma come ci arriva la Dinamo a questa final four di Supercoppa?
Scopriamolo con le nostre analytics.

Leggi anche gli approfondimenti statistici di: Olimpia Milano e Virtus Bologna

I quintetti migliori per plus minus

Già nei migliori quintetti abbiamo un primo riscontro interessante. Il torneo sin qui di Giacomo DeVecchi è stato piuttosto deludente, ma negli unici due quintetti con un tempo in campo attendibile e con il miglior plus minus lo vedono in campo evidentemente come collante. Interessante poi come siano i nuovi volti a essersi ben integrati essendo ovviamente anche una grandissima parte del roster di quest’anno. Burnell e Pusica si piazzano piuttosto bene all’interno dei quintetti proficui.

Le situazioni più utilizzate

Il catch and shoot è l’arma più usata dalla Dinamo Sassari in questo torneo e produce anche un ottimo coefficiente sui punti per possesso. Questo significa che saranno difficili da marcare perchè apriranno il campo, oltre a sapersi muovere senza palla perchè anche le conclusioni in taglio sono risultate molto efficaci sin qui nel 8.8% del loro utilizzo. Sono poche e poco produttive invece le situazioni di isolamento.

Dinamo Sassari

 

Tiri dal campo (zone e percentuali)

Il tiro da tre punti è l’arma principale perchè sono ben 191 le conclusioni da dietro l’arco che da sole pareggiano le conclusioni al ferro e entro i cinque metri. La tendenza del basket sta sempre più andando dietro l’arco e l’intenzione di Sassari sembra quella di cambiare pelle rispetto alla fisicità e l’atletismo della scorsa stagione. Queste sono le mappe di tiro con le percentuali.

Infine gli uncontested shot che confermano le tendenze di Olimpia e Virtus nella ricerca di tiri aperti soprattutto da dietro l’arco con leggera prevalenza degli angoli.

Il raffronto con le avversarie

Come detto nelle partite di Sassari si tira molto da fuori e si cerca di correre anche a discapito di qualche palla persa, perchè si gioca agli 87.8 possessi che fanno il paio con quelli della Virtus. Ci si dovrà aspettare una semifinale ad alto ritmo? Difficile in queste situazioni, ma è assai probabile che da come la Dinamo attaccherà la difesa della Virtus e riuscirà a non sbilanciarsi concedendo transizione e gioco in velocità, dipenderà l’esito del match.

Dinamo Sassari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

*

code