Trento batte l’Aris Thessaloniki sulla sirena, le pagelle

544

Vince Trento ancora grazie a un canestro a 1″ dalla fine del solito Quinn Ellis. La rimessa disegnata da Paolo Galbiati è la stessa che ha regalato a Trento la vittoria contro Liektabelis, con Ellis che, partendo dalla propria metà campo, prende velocità e arriva fino in fondo. La partita inizia senza strappi e si conclude in perfetta parità: Trento, con tante palle perse e una percentuale da 3 bassa, non può scappare. Lo strappo arriva nel terzo quarto, dove Trento allunga fino al 47-34, ma 3 errori in fila di Hubb fanno rientrare i greci. 53-43 al 30′. Trento allunga ancora grazie a Conti che porta Trento sul 60-45, ma un Harrell strepitoso, i 250 tifosi greci e un attacco bianconero un po’ fermo permettono a Salonicco di rientrare. Finale al cardiopalma, prima grazulis fa 0/2 ai liberi, commette poi fallo mandando Harrell in lunetta, e con un 2/3 porta tutto in parità sul 67-67 a 4.2 dalla fine. Come a Panevezys con lo stesso tempo rimanente, la stessa rimessa e con lo stesso attore Trento vince 69-67 e si porta in zona playoff, al termine del girone di andata.

Dolomiti Energia Trento

Ellis 8: MVP! Il classe 2003 è clutch. Parte sbagliando qualche tiro ma si rimette subito in carreggiata smistando assist e subendo ben 7 falli. Chiude con 10 punti 5 assist 4 rimbalzi e una bella stoppata.

Hubb 5: Serataccia per la combo di Trento che sparacchia con un pessimo 1/9 da 3 e spesso tiene per troppo tempo la palla in mano, fermando il flusso bianconero.

Niang: S.V. L’assenza di Alviti e Stephens gli regalano l’esordio in Eurocup.

Conti 7.5: Sfrutta l’occasione difendendo benissimo e facendo le scelte giuste in attacco.

Forray 6: Manda a spasso la difesa con una bella azione terminata da un floater dal centro area. Gioca diversi minuti fuori ruolo difendendo bene.

Cooke Jr 7: Va fortissimo a rimbalzo offensivo e inchioda due schiacciate che rischiano di spaccare i canestri.

Diarra: N.E.

Zangheri: N.E.

Udom 6: Difende bene ma è meno partecipe del solito in attacco, gli escono due ottimi tiri aperti.

Biligha 6: Buona prestazione se non fosse per le 6 palle perse di cui una a poco dalla fine che poi non viene sfruttata dall’Aris in lunetta.

Grazulis 5.5: Rischia di combinare un bel guaio nel finale. In attacco è molto meno preciso del solito.

Baldwin 7: Segna una canestro pesantissimo negli ultimi due minuti ed è quello che soffre meno la fisicità della miglior difesa di EuroCup.

Aris Thessaloniki

Slaftsakis 6: Prende tutto quello che la partita gli dà e realizza 4 punti tutti da rimbalzi offensivi.

Carr 4.5: Con l’assenza di Gallinat servirebbe qualcosa di più dal play americano, invece sbaglia moltissimo e non fa girare l’attacco greco.

Katsivelis 6.5: Segna sfruttando le sue ottime doti in post basso e sfruttando la maggior fisicità delle guardie di Trento. Difende bene e va forte a rimbalzo ma perde qualche pallone di troppo.

Blumbergs 5: In attacco è nullo.

Filius 6: Gioca una partita solida sia in attacco che in difesa.

Bochoridis 6: Tira male ma in difesa è una certezza. Ruba una palla importantissima.

Persidis: S.V.

Da Sousa 6.5: Fa valere la sua fisicità trovando punti e rimbalzi ma deve lasciare in anticipo la partita per problemi di falli.

Harrell 8.5: Tiene in bilico la partita fino alla fine grazie ad una performance mostruosa e dei canestri difficilissimi, difendendo molto bene. Alla fine la sua valutazione si ferma a 32.

Kalagiros: S.V.

Bankstone 5: Non lascia il segno nei suoi 10′ di impiego.