Treviso d’energia supera Cremona e riaccende la lotta salvezza: le pagelle

488
Credits Ipa Agency

Al PalaVerde di Treviso va in scena uno scontro importante per la corsa salvezza, complice anche i risultati dagli altri campi. Cremona fa debuttare Corey Davis che è arrivato al posto di uno Zegarowski in netta crisi. Dopo un primo tempo combattuto con gli ospiti in vantaggio (36-38), gli uomini di Vitucci prendono il largo grazie all’intensità difensiva e con ben 5 giocatori in doppia cifra. La Nutribullet vince il duello a rimbalzo (34-29) e costringe chiude ogni soluzione d’avvicinamento al ferro della Vanoli (38% dall’area). Con le vittorie appunto di Treviso, Pesaro e Brindisi, la lotta salvezza si fa sempre più infuocata. La partita termina 78-71.

Nutribullet Treviso

Bowman 7.5: un rebus per la difesa cremonese. Punisce a ripetizione dall’arco (4/6) mentre litiga di più in area (3/9). Miglior realizzatore dei suoi con 18 punti, ai quali aggiunge 2 rimbalzi ed altrettanti assist.

Zanelli 6.5: fatica in fase realizzativa (1/5 dal campo) ma segna una tripla pesante nell’ultimo quarto. Bravo a farsi sentire a rimbalzo (6 carambole catturate) e in fase organizzativa (4 assist distribuiti)

Harrison 6.5: serata non da protagonista per l’ex Brindisi ma con un apporto concreto alla causa. 10 punti, 3 rimbalzi e 3 recuperi per bilanciare le 3 palle perse.

Torresani n.e

Faggian n.e

Robinson 5: forse l’unico giocatore mancato completamente per Treviso. Nei 17 minuti d’impiego non trova mai il canestro e perde due palloni.

Scandiuzzi n.e

Mezzanotte 7: partita importante per il lungo azzurro che incide in entrambe le metà campo. Bravo a punire la difesa avversaria con la propria versatilità (3 triple mandate a segno) e due stoppate rifilate. Chiude con 12 punti nei 22 minuti concessi.

Allen 6: buona presenza sotto i tabelloni (8 rimbalzi conquistati), un po’ assente in attacco (6 punti realizzati). Partita da gregario al servizio del collettivo.

Olisevicius 7.5: partita completa per l’ala lituana che mette a segno dei canestri importanti nel finale di gara. Co miglior realizzatore con Bowman con 18 punti, cattura 5 rimbalzi e bravo a coinvolgere i compagni con ben 7 assist. Unica pecca? Le 4 palle perse.

Camara s.v

Paulicap 7.5: MVP dell’incontro per l’atletismo e l’energia con cui ha dominato il pacchetto lunghi cremonese. Quasi perfetto dal campo (4/5;3/3), mostra i muscoli sotto i due canestri (6 rimbalzi) ed è una presenza difensiva importante (3 stoppate). A questo aggiungiamo tante piccole cose e un lavoro sporco utile per la squadra.

Vanoli Basket Cremona

Eboua 5.5: discreto apporto a rimbalzo (5 punti) con solo due punti segnati.

Adrian 5.5: meglio quando decide di colpire dall’arco (3/5) che quando parte in palleggio (3 stoppate subite da Paulicap). 13 punti e 3 rimbalzi per l’ex “Mountaneers“.

Davis 6.5: al debutto nella sua nuova avventura italiana, dà buoni segnali rispetto al partente Zegarowski. Subito top scorer dei suoi con 19 punti e dando pericolosità in fase offensiva con il tiro dall’arco (3/5). Meno bene in fase di costruzione con un solo assist. Tuttavia esordio positivo per l’ex Trieste.

Pecchia 5.5: serata complicata per il capitano dei lombardi. Segna solo 2 punti, perde 3 palloni ed esce per falli. Non bastano i 5 rimbalzi catturati, i 2 recuperi e l’aiuto in cabina di regia con i 3 assist.

Denegri 7: dopo la serata storta contro Trieste, ricomincia a macinare e a segnare. L’ex Ravenna punisce la difesa trevigiana dal perimetro (3/5) e in lunetta (3/3). Risulta il miglior rimbalzista dei suoi dall’alto dei suoi 184 cm con 7 palloni arpionati e mette in ritmo i compagni con 5 assist.

Lacey 6: partita ordinata dell’americano della promozione. 11 punti, 3 rimbalzi e 2 assist con un botta e risposta interessante con Bowman tra 3° e 4° quarto.

Piccoli s.v

McCullough 4.5: ha tanti punti quanti falli (3). Fatica sia in attacco che in difesa dimostrandosi in un periodo davvero complicato.

Golden 4: veniva da una settimana difficile per l’infortunio patito contro Pistoia. Tuttavia, perde nettamente il duello con Paulicap in area. 7 punti segnati con un negativo 2/7 per come sono arrivati questi tiri e pasticcia troppo come dimostrano le 4 palle perse.

Zanotti s.v

 

Federico Magnifico
Laureato in Scienze Linguistiche con una forte passione per la palla a spicchi sia praticata (giocatore amatoriale di basket e di baskin per il Pepo Team Vanoli) che guardata. Seguo la Vanoli per la LBA e il Valencia per ACB ed Eurolega. Attualmente scrivo per Backdoor Podcast e Dunkest.