Tyrese Rice: “L’NBA è dura da guardare, zero fisicità”

La stagione NBA è iniziata da un paio di settimane e già fa parlare di sé, ma non tanto e non solo per quello che avviene in campo come l’In Season Tournament o per le gesta di Victor Wembanyama, ma anche per aver suscitato qualche opinione forte.
Oggi Tyrese Rice, ex vincitore di EuroLeague con il Maccabi Tel Aviv ha espresso un concetto forte sull’NBA definendola difficile da guardare:

L’ex Maccabi ovviamente è andato anche oltre, puntando il dito verso le stelle e un livello di fisicità molto ridotto per gli standard NBA, definendola come un grande gruppo di giocatori molto atletico e talentuoso, che però rimane tale senza andare oltre. Questo è un topic che ormai periodicamente viene fuori a varie latitudini, spesso siamo noi italiani a ritirarla fuori andando a intervistare personaggi che hanno vissuto altre epoche e non hanno necessariamente grande voce in capitolo per commentare l’NBA di oggi, applicando concetti di quarant’anni fa. Ma questa volta è stato un giocatore come Tyrese Rice che ha detto il suo ad alti livelli europei. Detto che sarà sempre un argomento che dividerà e non troverà mai una vera soluzione

Simone Mazzola
Simone Mazzola
Ideatore di www.backdoorpodcast.com e giornalista per NBA ed NFL su Fox Sport, oltre che autore del libro American Dream -un infiltrato alle NBA Finals" e fondatore del canale YouTube SM Padel.