Varese dilaga, Avramovic: “A casa nostra siamo i capi”

87
Varese, foto presa dal profilo Facebook della Pallacanestro Varese

Non c’è storia all’Enerxenia Arena: ottima prestazione di Varese ai danni di una Torino mai veramente in partita.

Reduce dalla scintillante vittoria di Europe Cup, Varese è chiamata a confermare lo splendido momento per volare ancora più in alto in classifica. La squadra lombarda si trova al terzo posto in classifica e spera finalmente di tornare a giocare la Final Eight in Coppa Italia, da cui manca da qualche anno, ma soprattutto di confermarsi costantemente in zona playoff.

Dall’altro lato, avvio di stagione complicato per la Fiat, che pensava decisamente ad altro quando ha assemblato il proprio roster quest’estate ma si trova nelle ultime posizioni in classifica, oltre che già eliminata dalla Eurocup. La sblocca Avramovic dopo un minuto e mezzo. I ragazzi di Caja, dopo una prima fase di studio, guadagnano un buon parziale di 7-0, interrotto solo dal tiro dalla media di Wilson. Ma il buon momento dei biancorossi non si ferma di certo alle battute iniziali: i padroni di casa prendono man mano sempre più fiducia e arrivano, a qualche secondo dalla fine del primo quarto, sul +10. È la ripartenza di McAdoo che, rubata palla ad Avramovic, trova la via del canestro, dando un po’ di respiro ai suoi. Ma è tutto fin troppo semplice per l’Openjobmetis che riprende i secondi dieci minuti con la stessa fluidità offensiva ed intensità difensiva, in grado di costringere gli avversari a prendersi tiri forzati o allo scadere dei 24 secondi.  39 a 29 al termine del primo tempo.

I ragazzi di Brown, dal canto loro, non demordono e, se in un primo tempo sembrava non ci fosse più speranza di una rimonta, dopo essere andati sotto addirittura di 14, riescono comunque ad impensierire una combattiva Varese. I padroni di casa, però, continuano a giocare come sanno fare e tra le triple di Scrubb, le trovate di Avramovic, le giocate risolutive di Moore e le difese impeccabili di Archie riescono a trovare una vittoria troppo importante che permette loro di mantenere i primi posti in classifica: 77 a 60 il risultato finale.

Ai nostri microfoni Thomas Scrubb: 16 punti e 6 rimbalzi ed una prestazione difensiva da incorniciare:

Scrubb, foto presa dal facebook della Pallacanestro Varese

 

Siamo stati bravi a controllare tutta la partita, anche quando loro nel quarto quarto sono rientrati, raggiungendo il -5. Consistenti in difesa e non abbiamo mai smesso di fare la nostra partita. Credo che abbiamo fatto una partita molto solida, anche se ci sono stati tanti errori a livello offensivo. Bisogna continuare assolutamente a giocare in questo modo. Abbiamo confidenza nel nostro sistema e siamo consapevoli che lavoriamo ogni giorno e il nostro coach ci fa ragionare a livello di squadra, non di singoli. Settima vittoria consecutiva? Dobbiamo continuare a ragionare partita dopo partita. Rimanere concentrati per le prossime partite: domenica c’è Milano.

Un trascinatore, un leader, quando c’è da fare la differenza, lui c’è sempre: Aleksa Avramovic analizza la partita con la speranza che domenica ..

Avramovic, foto presa dal Facebook della Pallacanestro Varese

Torino è piena di talenti con un allenatori ex NBA. Abbiamo preparato questa partita come sempre. A casa nostra comandiamo noi: siamo i capi. Dobbiamo giocare con tutta la nostra energia e specialmente, dopo la vittoria contro Venezia, siamo sempre più fiduciosi per domenica contro Milano.