Legabasket: Venezia vince gara 2 e vede la semifinale

205

Lo spettacolo continua nella serie tra Venezia e Trento. Dopo una gara 1 molto equilibrata – chiusa con il punteggio più basso delle 4 partite di playoff – nella quale la difesa di Venezia ha fatto la differenza, i secondi 40’ hanno dato una scossa alla serie. Al termine di gara 2, ipoteca il passaggio alle semifinali l’Umana Reyer: Trento è ko 69-51 .

Primo tempo:

Il primo quarto comincia sulla falsariga di gara 1. Si registra infatti una netta prevalenza delle fasi difensive delle due squadre. I primi 10’ scorrono senza particolari sussulti, da segnalare sono i 2 falli dopo pochi minuti da un lato di Watt, Stone e Mazzola e dall’altro di Forray e Marble. Per i padroni di casa Vidmar – dopo l’ottima prestazione di domenica sera – continua a rappresentare un fattore. Il suo strapotere fisico si fa sentire sotto canestro e fa soffrire terribilmente Trento che fatica ad arginarlo. Il primo quarto si chiude 15 – 11 in favore dei veneziani. Gli orogranata aumentano l’intensità e sono decisi ad ipotecare la serie. “Dovremo cancellare le percentuali horror di gara 1 e ritrovare i ritmi giusti in attacco” aveva detto Buscaglia alla vigilia ma la difesa della Reyer continua ad essere impeccabile e impedisce a Trento – Craft e Forray in particolare – di imporre il suo palleggio. Dall’altro lato del campo, la Reyer si sblocca anche da 3 punti e, complici le triple in serie di Haynes (2), Daye e De Nicolao scava un solco importante (34-21).

Secondo tempo:

Il secondo tempo si riapre nel segno di Devyin Marble che con due penetrazioni accorcia il divario. Ma è solo un tentativo estemporaneo di rientrare in partita da parte di Trento. Vidmar continua a dominare sotto canestro e una tripla di Valerio Mazzola sigla a metà terzo quarto il massimo vantaggio Reyer (+ 15). Trento si sblocca da 3 punti con Flaccadori e Forray ma non basta. Si va agli ultimi 10’ sul 50-36 per i padroni di casa. L’ultimo quarto è pura accademia per gli orogranata. Trento non ha le energie per recuperare e così i lagunari si portano a casa anche gara 2 (69-51). Giovedì si riprende a Trento con gara 3, l’ultima spiaggia per la Dolomiti Energia Trentino.