Vezenkov: “Devo vedere cosa vogliono i Raptors da me”

214
Vezenkov
Credits IPA Agency

In questa sessione di mercato, come accade ogni estate, si stanno susseguendo rumors e ufficialità molto importanti in tutta Europa. Una delle ultime indiscrezioni, possibilmente la più importante di tutte, di cui vi abbiamo parlato QUI riguarda il possibile ritorno di Sasha Vezenkov all’Olympiacos. I Sacramento Kings hanno di recente scambiato il cestista bulgaro, che ora è sotto contratto con i Toronto Raptors, ma nonostante questo il suo futuro in America non sembra comunque così sicuro.

Vezenkov infatti non è molto felice dei minuti giocati fino ad ora in NBA, e anche con i Raptors la situazione non è chiarissima. Toronto è in piena fase di rebuilding, e il giocatore non sarebbe così entusiasta dell’idea di far parte di un progetto di questo tipo. Per questo motivo, avrebbe avviato nei giorni scorsi dei colloqui proprio con l’Olympiacos per un eventuale ritorno sulla base di un contratto molto oneroso.

Dall’altro lato, molto poco in realtà dipende dal giocatore e tantissimo dai Raptors. La società canadese ha fatto sapere di avere intenzione di tenere Vezenkov a roster, e il giocatore può essere liberato soltanto su volontà della società. Lo stesso Vezenkov ha recentemente commentato i rumors su un suo possibile ritorno all’Olympiacos, facendo intendere comunque di non avere ancora chiaro quale sarà il suo ruolo nei Raptors.

Al momento sono un Raptros. Devo vedere cosa vogliono da me, quali sono le loro intenzioni, ma l’unica cosa di cui ho davvero bisogno è concentrarmi su me stesso e tornare al 100% della salute per la prossima stagione.

Vezenkov non ha quindi escluso la possibilità di una nuova traversata dell’Oceano Atlantico, per tornare in quel Pireo che lo ha innalzato verso l’Olimpo dei giocatori europei. Dall’altro lato, come (quasi) sempre accade in NBA, non è la volontà del bulgaro a contare ma quella della franchigia. E i Raptors dovranno chiarire ben presto quali sono le loro intenzioni.