Virtus Bologna: Scariolo indica la via “Dobbiamo essere coesi”

100

La stagione è iniziata anche in casa Virtus Bologna. Le Vu nere hanno presentato le nuove maglie per l’Eurolega e il Campionato, e si preparando ad affrontare un’annata impegnativa. Per la prima volta da settimane, sono inoltre arrivate anche le dichiarazioni di Sergio Scariolo. Il coach ha tenuto una conferenza stampa per parlare degli obiettivi dell’annata e di quale saranno i segreti per fare bene. Parole da ascoltare attentamente e che l’ambiente tutto dovrà fare in modo di seguire, per cercare di tirare fuori il meglio dalla squadra. Se ci si dovesse riuscire, allora nulla sarà impossibile per i bianconeri: l’estate della Spagna insegna.

Non è uno Scariolo molto diverso dal solito, quello che si è presentato ai microfoni dei giornalisti nella giornata di ieri. La vittoria ad Eurobasket è già storia passata, ora non c’è altro che la Virtus. E non potrebbe essere altrimenti, vista la difficile stagione che si presenta alle porte bolognesi. Il ritorno in Eurolega dopo 14 anni, l’obiettivo scudetto, cercare di essere competitivi su ogni fronte: tante mete accompagnate da tanti ostacoli, che le Vu nere devono essere pronte ad affrontare.

Sarà una stagione indubbiamente diversa, sia per le competizioni che si giocheranno sia per il livello delle squadre che andremo ad incontrare. Siamo coscienti che dovremo fare delle scelte: ovviamente la priorità sarà quella di impegnarsi al massimo per ottenere un posto nei playoff di Eurolega. Questo non significa non dare importanza alle partite di campionato, Coppa Italia o Supercoppa.

I nostri preparatori e medici dovranno darci indicazioni precise per non sovraccaricare alcuni giocatori, soprattutto i lunghi. Bisognerà avere molta pazienza, intelligenza e spirito di squadra: ci saranno delle difficoltà, soprattutto all’inizio.

Le difficoltà non sono di certo mancate anche in questo inizio di stagione. Sempre in conferenza, Scariolo ha infatti annunciato che non faranno parte del roster della Supercoppa Teodosic, Hackett e Jaiteh oltre ai già infortunati Shengelia e Abass. Un quintetto intero di assenze pesanti per i bolognesi. Ma in queste prime settimane l’integrità dei giocatori viene prima di tutto, quindi meglio non rischiare nulla nonostante alcuni problemi possano essere più lievi.

Teodosic ha un problema all’anca, è un problema tradizionale per lui ad inizio stagione. è un giocatore speciale, quindi può essere messo in pista solo quando sarà guarito e nella forma giusta. Noi non vogliamo correre rischi con nessuno, men che meno con lui.

L’infortunio di Abass è stato un duro colpo per noi e per lui. Lo aspettiamo con i giusti tempi e bene, pronto per reinserirsi in squadra. Fortunatamente non si tratta della stessa situazione dell’anno scorso.

Scariolo è poi passato ad analizzare le gare che aspetteranno la Virtus in Eurolega. La Segafredo dovrà essere brava a partire con le giuste aspettative, conscia di dover affrontare una strada tortuosa. Il segreto per percorrerla? Rimanere tutti insieme: squadra, società e tifosi. Anche e soprattutto nei momenti più difficili. L’obiettivo sono i playoff, i mesi per raggiungerlo sono tanti. Serviranno pazienza e testa, prima di tutto da parte del coach stesso.

In Eurolega le ultime squadre che entrano nei playoff ci arrivano con il 50% di vittorie e sconfitte. Io sono pronto, non mi faccio prendere dal panico per qualche partita persa. Dobbiamo essere coscienti di avere tutte le mani sul volante quando la strada sarà tortuosa.

L’importante è avere sempre energia positiva, come quella dei tifosi che soprattutto all’inizio sarà molto importante: devono farsi sentire. Ci saranno momenti in cui si dovrà lottare nel fango, ma sempre in maniera coesa e compatta. Questa è una stagione lunga, una maratona che si vince negli ultimi km.

L’allenatore italiano ha poi parlato anche delle difficoltà dei calendari, soprattutto nell’intreccio tra quello di Eurolega e quello FIBA. L’esempio più lampante ne è la partita dell’11 Novembre tra Italia e Spagna, che coinciderà con Olimpia Milano-Virtus di Euroleague. Il CT delle furie rosse è comunque apparso fiducioso su una comunicazione tra i due enti per risolvere il problema.

Il problema dei calendari è evidente, ma ci sono anche altri aspetti su cui si devono mettere d’accordo. Penso che sia possibile, anzi che ci siano già riflessioni in corso per sfalsare le due gare. La coincidenza è davvero curiosissima, ma sono molto fiducioso si possa trovare una soluzione.

A proposito di Spagna, alla domanda posta da Eurohoops su quale giocatore della sua nazionale Scariolo vorrebbe in maglia Virtus, non ci sono state esitazioni.

Juancho Hernangomez sarebbe la ciliegina sulla torta. Tutti i giocatori che ho avuto all’Europeo potrebbero essere produttivi nella Virtus ma parlando del ruolo direi sicuramente Juancho.

Infine Scariolo ha anche parlato brevemente del match che la sua squadra dovrà giocare domani sera contro l’Olimpia Milano, valido per la semifinale di Supercoppa Italiana.

Dovremo fare il nostro meglio, con animo molto leggero. Quando vai in campo e dai il massimo sei già il vincitore.