LegaBasket: il derby di Bologna va alla Virtus, ma che paura, le pagelle

185
Bologna

Il derby di Bologna risulta ancora una volta non scontato. La Effe, ruotando a 7 e con 2 soli americani prova a buttare il cuore oltre l’ostacolo, ma la Virtus è veramente troppo lunga. I bianco neri rischiano comunque per tutta la partita, a causa di un pessimo 10/36 da dietro l’arco. Finisce 81-73.

Virtus Segafredo Bologna

Amedeo Tessitori s.v.

Marco Belinelli 8: sembra non poter sbagliare. Quando è in campo riesce veramente ad alzare il ritmo di tutta la squadra, ed è esattamente ciò che deve fare vista la prestazione in gara 2 contro lo Joventut. 23 punti per l’MVP della serata.

Alessandro Pajola 7: partita davvero buona, in cui inoltre sbaglia quasi niente. 0 palle perse.

Amar Alibegovic 6: partita abbastanza solida. Anche se è il solito Alibegovic.

Stefan Markovic 6: subito completo, gioca una partita discreta fino all’infortunio.

Giampaolo Ricci 6: gioca molto bene i primi minuti, anche se perde 2 palle in 5 minuti. Comunque meglio del solito. 8 punti e 4 rimbalzi.

Josh Adams s.v.

Vince Hunter 6: è sicuramente molto utile, ma si vede la stanchezza, poiché da un certo momento inizia a perdere colpi. 4 punti, 4 rimbalzi e 2 assist.

Kyle Weems 5,5: 1/5 dopo 11 minuti, ma continua a prendere tiri nel terzo quarto. Poca roba.

Milos Teodosic 7: inizia male, ma poi è bravo ad alzare il ritmo quando serve, ossia nell’ultimo quarto. Alla fine riesce a realizzare 12 punti ed a guidare i suoi fuori dall’ombra.

Julian Gamble 4,5: entra nel terzo quarto e lo cercano molto contro Hunt, ma non paga. 14 minuti molto mediocri.

Awudu Abass 7: solidissimo. Unico al comando nel terzo quarto. Djordjevic gli da 21 minuti e lui risponde con 11 punti, 3 rimbalzi e 1 assist.

Fortitudo Bologna

Adrian Banks 7: veramente stoico insieme a Baldasso nel guidare una Fortitudo decimata e apparentemente poco motivata. Gioca tutti i 40 minuti ad un’età considerevole, 24 punti, 5 assist e tanti applausi per lui.

Matteo Fantinelli 5: non riesce a creare molto. Quando tra fine primo tempo e il terzo quarto il ritmo della effe si alza lui riesce a creare gioco bene. Ma 4 punti in 24 minuti sono davvero pochi.

Tommaso Baldasso 7: entra e dice subito la sua. Guida insieme a Banks la rimonta. 4/7 a fine primo tempo. Il resto della squadra 2/8. Chiude con 24 punti e 7 rimbalzi.

Marco Cusin s.v. bisogna ancora parlare di Cusin?

Dario Hunt 5,5: molto male inizialmente a rimbalzo. Cavalcato molto poi, anche se inizialmente non sembra pagare. Comunque utile alla causa, anche se commette diversi errori. 6 punti e 5 rimbalzi in 31 minuti sono pochi per provare a vincere.

Petro Aradori 4: prende 1 tiro nei primi 10 minuti. Per il resto della partita sembra provare a fare qualcosa giusto per dimostrare di esserci. Il covid non esiste, esattamente come la sua difesa.

Leonardo Totè 6partita altalenante per lui, che alterna momenti di assoluto dominio, come durante il terzo quarto, a momenti più docili. In generale comunque utilissimo alla causa.

Wes Saunders N.G.

Todd Withers N.G.

Thomas Marzioni
D-Rose mi ha incantato da bambino, tanto che non capisco come siamo arrivati a Boylen. Tifoso Brindisi da quando ho incominciato a guardare il basket italiano, perché non mi piace troppo vincere la Coppa Italia.