Virtus, lo sponsor non cambia: Segafredo resta come main sponsor

115
Pagina Facebook Virtus Segafredo Bologna

Alla vigilia della decisiva gara-4, in casa Virtus Bologna arriva un annuncio importante: il gruppo Segafredo sarà ancora main sponsor della formazione bolognese.

Un sospiro di sollievo per tutto l’ambiente Virtus, visto che il comunicato arrivato nel bel mezzo della serie contro Tortona con cui si annunciava la fine della partnership avevano fatto alzare il livello di allarme.

Allarme spento nel breve dallo stesso patron Massimo Zanetti, parole che avevano riportato più serenità in casa Virtus. Le parole rilasciate dal numero uno bianconero, sono diventate realtà proprio oggi.

Virtus e Segafredo ancora insieme per una stagione

Questo il comunicato della società bianconera con cui annuncia il rinnovo della sponsorizzazione:

“Virtus Pallacanestro Bologna e Segafredo Zanetti comunicano, con reciproca soddisfazione, il perfezionamento, in data odierna, del contratto di sponsorizzazione della società cestistica per la stagione 2024/2025.

Segafredo Zanetti augura alla compagine sportiva le migliori fortune.”

Il rinnovo, per una sola stagione, sembra una sorta di accordo ponte per permettere alla società di trovare una soluzione più remunerativa per la stagione 2025-2026. D’altronde, rischiare di concludere la stagione senza la certezza dello sponsor principale avrebbe avuto un probabile effetto a cascata anche sul mercato.

Oltre a botteghino, merchandising e premi ricevuti dalle varie competizioni cui partecipano, gli introiti da sponsorizzazione sono una delle fonti principali di sostentamento per le società. Avere un accordo, anche se solo per una stagione, consentirà alla dirigenza bianconera di poter trovare la soluzione economicamente più vantaggiosa per la squadra. Situazione che non sarebbe potuta avvenire senza aver concluso l’accordo con Segafredo.

Stefano Sanaldi
Quello con la palla a spicchi è stato amore a prima vista. Una volta appese le scarpe al chiodo, ho deciso di allenare le nuove generazioni per rimanere in questo fantastico mondo. E poter scrivere di pallacanestro è un piacere e un onore.