LegaBasket: Watt trascina Venezia al successo contro Napoli, le pagelle

140

L’Umana Reyer Venezia coglie il quarto successo in campionato – terzo in tre impegni casalinghi – battendo una Gevi Napoli coriacea, che ha il merito di restare in partita fino alla fine, guidata dalla sua pattuglia di americani – Howard, Michineau, e JaCorey Williams. Per Venezia il migliore in campo e Mitchell Watt, in gran spolvero e autore di una doppia-doppia da 21 punti e 10 rimbalzi. 82 a 71 il finale.

Umana Reyer Venezia

A. Tessitori 6.5: sarà un caso, ma quando Venezia dà la spallata decisiva alla partita lui c’è, e da protagonista. Segna 11 punti in 12 minuti.

M. Spissu 7: nella brutta serata dall’arco di Venezia, è il più preciso: due su tre, sempre in momenti delicati.

J. Parks 5.5: al rientro dopo lungo stop. Prova a strafare, ma la forma fisica migliore, e di conseguenza la piena fiducia dello staff di coach De Raffaele, sono ancora latitanti.

A. Freeman 5.5: impreciso, e anche un po’ egoista. 

M. Bramos 6.5: manda i titoli di coda a un minuto dal termine, infilando la tripla del 79 a 71. A modo suo, sempre decisivo.

R. Moraschini 5: mano freddissima, nonostante l’innegabile impegno profuso.

A. De Nicolao NE.

J. Granger 7: pur sporcando il ferro con basse percentuali, trova il modo di guidare gli orogranata con otto assist, ai quali aggiunge anche cinque rimbalzi. Condottiero.

M. Chillo 6: stappa il Taliercio a inizio secondo quarto, con la prima tripla messa a segno dai padroni di casa dopo sei errori. Animatore.

J. Brooks 5: nonostante giochi 16 minuti, fatica a entrare in ritmo, e manca tutte le sue tre conclusioni. Prestazione ectoplasmatica.

D. Willis 6: assente parzialmente giustificato nel primo tempo, a causa dei due falli in poco più di cinque minuti. Si prende la scena per alcuni tratti della ripresa, quando necessario.

M. Watt 8.5: banchetta nel pitturato avversario dal primo all’ultimo minuto, tirando con percentuali bulgare. Si prende qualche giro di pausa in difesa, ma chiude con l’indiscussa palma di MVP: 21 punti, 10 rimbalzi, e +19 di plus-minus.

Gevi Napoli

A. Zerini 6: penalizzato dai falli. Chiude con soli 11 minuti, senza segnare, raccogliendo 5 rimbalzi e un emblematico +13 di plus-minus.

J. Howard 7: condivide con Michineau e Williams il premio di migliore in campo tra gli ospiti: 19 punti di pura energia.

R. Johnson 5: non vede mai il canestro, neanche con metri di spazio, neanche dalla lunetta. Serataccia.

E. Williams NG: pochissimi scampoli di partita, non giudicabile.

D. Michineau 7: pericolo costante per la difesa orogranata: mette in mostra una variegata gamma di soluzioni offensive. Alla fine saranno 14 con sei rimbalzi.

N. Dellosto NE.

A. Matera NE.

L. Uglietti 5.5: gioca minuti importanti, e nemmeno pochi. Non è un caso che sia il capitano di questa squadra. Il suo contributo in termini di mera produttività offensiva, però, non è sufficiente.

J. Williams 7: nonostante i problemi legati ai falli, fa a spallate con tutto quello che gli si pari davanti. Miglior realizzatore degli ospiti assieme a Howard.

E. Stewart 6: sparacchia dalla distanza, ma trova comunque il modo di tenere in apprensione la difesa della Reyer, chiudendo in doppia cifra: 12.

S. Zanotti 5: al pari di Zerini, gioca poco più di 10 minuti, e porta poco o nulla alla causa della Gevi. Al contrario del compagno però, con lui in campo Napoli va sotto.

S. Grassi NE.