Zandalasini’s week: i retweet per l’All Star Game, difesa e minuti di qualità

86

Continua imperterrita la striscia di vittorie delle Minnesota Lynx raggiungendo proprio nella notte le sei partite consecutive, dimostrando che dopo un inizio molto complicato, le cose stanno andando al loro posto e con loro soprattutto i rendimenti delle leader Fowles e Moore.
Questa la settimana statistica invece di Cecilia Zandalasini:

 

Domenica @ Las Vegas Aces 88-73, 7 punti con 3-7 dal campi e 1-3 da 3, 2 assists e un rimbalzo in 17 minuti giocati.

Martedì Vs Seattle Storm 91-79, 7 punti con 3-4 dal campo, 1-1 da tre, 3 rimbalzi e un assist in 16 minuti giocati.

Sabato Vs Atlanta Dream 85-74, 8 punti con 3-6 dal campo, 2-3 da tre, 3 rimbalzi, 2 assists e 3 perse in 17 minuti giocati.

 

La settimana è iniziata in quel di Las Vegas con una vittoria piuttosto netta nel risultato e nella sostanza contro una squadra che non ha il pedigree e la forza per arginare le Lynx, soprattutto ora che sono in striscia positiva. In questa settimana i minuti di Cecilia sono stati costanti a quota 17, ovvero una quota molto importante frutto prevalentemente delle sua capacità difensive oltre che a un ovvio talento per la realizzazione (ma ci arriveremo).
Se in campo è andato tutto liscio, il boom arriva con la cena, quando Ceci condivide l’italianità presente a Las Vegas e su Twitter posta la foto della cena con Marco Benvenuti, consigliata da Zeno Pisani. Vivere Las Vegas con un influencer italiano, mangiando specialità come nella foto, non può che impreziosire la vittoria.

La vera partita interessante della settimana arriva martedì contro le Seattle Storm, una delle squadre più calde della lega e con una candidata MVP come Breanna Stewart. La lunga di Seattle ha fatto i proverbiali bambini con i baffi come ormai è solita fare, ma ha trovato pane per i propri denti in alcuni frangenti della partita, quando coach Reeve le ha messo sulle piste proprio Cecilia.
Ci sono state almeno un paio di difese di Ceci da enciclopedia per fisicità, anticipo e tecnica, che hanno messo in evidente difficoltà anche un mostro sacro come lei.
Questa era una partita importante per le Lynx che cavalcavano ancora la striscia, ma che soprattutto si trovavano davanti uno dei migliori attacchi della lega. Ne è uscita una prova convincente e un dominio che va oltre lo scarto finale, perchè nel secondo tempo si è entrati presto nel garbage time. C’è stato spazio anche per un canestro di Cecilia dall’alto coefficiente di difficoltà che ha fatto godere gli occhi di tutti gli italiani e non solo tanto da finire negli highlights della WNBA

La settimana si chiude con la vittoria interna della notte contro le Atlanta Braves dove Cecilia completa i suoi ormai canonici 17 minuti di utilizzo e facendo da ottimo supporto a una Maya Moore stellare e a una Silvya Fowles che ormai sembra aver azionato la modalità “corsa al repeat”.
Sul profilo Twitter delle Lynx ieri è uscita un’esortazione che invitiamo tutti a seguire, infatti hanno calcolato i cittadini italiani dicendo che se tutti avessero retwittato il suo voto per l’All Star Game, Cecilia sarebbe in quintetto all’All Star Game della WNBA.

Forse per pensare al quintetto nell’All Star Game è un pò presto, ma sappiamo quanto la schiera di voti del web possa influire su queste nomination. Di certo se ci fermiamo al campo e al suo apporto in questa squadra, è facile capire che coach Reeve abbia capito il valore della ragazza, la stia inserendo sempre più nelle rotazioni e anche se all’inizio si pensava che di minuti dietro Maya Moore ce ne fossero pochi, ora si capisce che non è necessario sostituire la stella, ma giocarci insieme fornisce un ampio ventaglio di possibilità.
È arrivata un’altra perfect week per le Lynx, un’ottimo apporto di Ceci e la settimana prossima arrivano Dallas e Indiana che sono partite vincibili, sino allo scontro infinito con le Sparks.